Varchi elettronici ancora non attivi, il Comune fa chiarezza sui tempi

0

PIETRASANTA – I varchi elettronici installati all’ingresso dell’area di Piazza Statuto, vicolo Lavatoi e via S. Agostino, non sono attivi. Lo precisa l’amministrazione comunale di Pietrasanta in seguito alle numerose richieste di informazioni pervenute, in questi giorni, all’ufficio relazioni con il pubblico. I varchi elettronici, rappresentati da telecamere e schermi giganti sono attualmente spenti. La loro funzione, quando saranno attivati, sarà quella di vigilare su chi entra e chi esce in auto o ciclomotore dalla Zona Traffico Delimitato dando finalmente una risposta concreta ai residenti che soprattutto nel periodo estivo, lamentano enormi disagi a causa dell’intenso traffico non autorizzato. Si tratta di una misura che contribuirà a “stroncare” il fenomeno della sosta selvaggia nel centro storico e a disciplinare in modo chiaro la viabilità. L’attivazione dei varchi elettronici avverrà – fa sapere l’amministrazione – in due fasi. Una fase di collaudo e programmazione che sarà propedeutica ed indispensabile alla fase di attivazione ufficiale che non dovrebbe avvenire prima della fine del mese di gennaio. “Tutto dipenderà – fa sapere l’assessore alla Polizia Municipale, Andrea Cosci – dall’autorizzazioni da parte del Ministero dei Trasporti. Informeremo adeguatamente e comunicheremo ai residenti e alla comunità modalità e tempistiche per governare con la massima chiarezza questa nuova fase che rivoluzionerà la gestione del traffico nell’area del centro storico”.

In prossimità di ogni varco è presente un pannello a messaggio variabile che riporterà l’indicazione “varco attivo” o “varco non attivo”. Nel caso di “varco attivo” i veicoli non autorizzati che entreranno nel centro storico saranno sanzionati. Tra la fase di collaudo ed accensione passerà un periodo in cui residenti, domiciliati ed titolari delle attività commerciali potranno fare richiesta di “permesso” per accedere all’area a Ztl (Zona Traffico Limitato) o Apu (Area Pedonale Urbana) presso gli uffici della Polizia Municipale. Il permesso, collegato alla targa dei veicolo, consentirà al mezzo di transitare nell’area del centro storico senza essere sanzionato. Tutti gli altri mezzi, sprovvisti di autorizzazione, saranno invece multati. Sarà invece autorizzato l’accesso al centro ai mezzi di soccorso, delle forze dell’ordine ed altre categorie che avranno speciali permessi. L’interdizione al traffico nel centro storico vale anche per ciclo e motocicli. “Stiamo predisponendo tutto il necessario per agevolare questa novità: – spiega Cosci – l’obiettivo comune deve essere una città più vivibile.

No comments

*