Vela: Il Club Nautico Versilia consegna le borse di studio 2018 intitolate a Maurizio e Bertani Benetti

VIAREGGIO – Nelle sale del Club Nautico Versilia, alla presenza di numerose autorità, tanti amici e soprattutto di tanti ragazzi e ragazze dell’Istituto Tecnico Nautico Artiglio di Viareggio si è svolta la cerimonia di consegna delle borse di studio intitolate a Maurizio e Bertani Benetti: una giornata speciale, ricca di entusiasmo, a coronamento di una grande iniziativa fortemente voluta per il secondo anno consecutivo dal presidente Roberto Brunetti. La cerimonia si è aperta con il suo saluto di benvenuto e i coinvolgenti interventi della Preside Nadia Lombardi, di Maria Luisa Benetti (che, fra l’altro, ha ringraziato il Club Nautico Versilia con una targa ricordo “Per il rinnovato impegno di trasmettere alle nuove generazioni il valore del tenace lavoro di due uomini che hanno onorato la cantieristica viareggina”), del Comandante della Capitaneria di Porto di Viareggio CF Giovanni Calvelli e del Consigliere del CNV Massimo Canali (presidente della Commissione tecnica scientifica che ha impegnato anche il T.V.Francesco Marsili dell’Ufficio Demanio Capitaneria di Porto di Viareggio e l‘Architetto Marcello Povoleri).

Nel corso della cerimonia è stato più volte sottolineato che lo scopo dell’iniziativa è quello di incentivare nei giovani lo studio del profondo legame storico, socio-economico e culturale fra la loro scuola e il contesto territoriale di radicamento della stessa. “”Siete il nostro orgoglio” ha ripetuto più volte un emozionato Roberto Brunetti che ha anche spiegato che il Club Nautico Versilia si è rivolto all’ITN Artiglio per la naturale affinità d’indirizzi delle due istituzioni e per la loro particolare vicinanza nel contesto territoriale.
“Desidero esprimere un sentito ringraziamento al Club Nautico di Viareggio per aver concesso questa importante opportunità ai nostri allievi- ha detto la Preside Lombardi-Quest’esperienza è stata sicuramente proficua dal punto di vista formativo: gli alunni, infatti, hanno potuto apprendere la storia della città di Viareggio, del porto, della Darsena viareggina e degli antichi mestieri. Gli studenti del biennio hanno lavorato, coadiuvati dai loro docenti, mentre quelli del triennio hanno svolto un lavoro più di ricerca personale, sempre supporati e aiutati dai loro insegnanti. Ringrazio tutti coloro che, con queste straordinarie iniziative territoriali, riescono a mantenere un legame con il nostro Istituto e si interessano in modo costruttivo ai giovani studenti.”
Il Comandante Calvelli, invece, ha ribadito la sua disponibilità verso il Club Nautico Versilia sottolineando il grande legame che da sempre lega la Guardia Costiera al sodalizio viareggino e a tutte le sue molteplici iniziative, e, dopo aver ricordato che la Capitaneria di Porto è sempre coinvolta attivamente nel Progetto di alternanza scuola-lavoro, ha spronato gli studenti a coltivare e perseguire sempre le proprie passioni.”
Francesca Cerri, figlia dell’Ammiraglio Florindo Cerri, ha, infine, voluto ringraziare il Club Nautico Versilia consegnando al Presidente Brunetti il crest di San Giorgio appartenuto a suo padre.
Si è quindi passati alla consegna dei premi. “Il Comitato, visti i contenuti e le forme dei temi e considerate le finalità della borsa di studio e le caratteristiche della prova, ha deliberato di adottare un indirizzo valutativo sostanziale e cioè di orientarsi sugli elaborati che, anche se non perfetti dal punto di vista sintattico, lessicale e grammaticale, sono risultati caratterizzati da maggiore ricchezza di contenuti, migliore capacità di sintesi anche sotto l’aspetto storico e più vivo interesse per le materie trattate.- ha spiegato Canali -Per quanto riguarda la valutazione delle prove della categoria Biennio, sono pervenuti, sul tema assegnato, elaborati audiovisivi da parte delle classi IIC, IC e IIB. ed un elaborato scritto (“Giornalino”) da parte della classe IIA. Nessun elaborato è pervenuto dalle altre classi del Biennio. Il Comitato ha visionato tutti gli elaborati e ha formulato un giudizio complessivo su ciascuno di essi in base ai criteri della qualità tecnica (video, fotografia, sonoro, stampa ed impaginazione), della efficacia espressiva (durata o lunghezza, contenuti) e della pertinenza con il tema assegnato (inquadramento storico, situazione attuale e prospettive future del Porto di Viareggio). In base a tali criteri è stata stilata una graduatoria ad unanime ed insindacabile giudizio del Comitato.”
La Preside Nadia Lombardi ha quindi premiato gli studenti della classe IIA con la seguente motivazione: “per l’originalità nella scelta del tipo di elaborato da presentare (“Giornalino del Porto”) e per l’impegno della classe nel raccogliere le informazioni sul porto direttamente dalle fonti (cantieri, pescatori, …), pregi tuttavia giudicati inidonei dal Comitato a raggiungere i livelli espressivi delle prime due classificate.”, Maria Luisa Benetti gli studenti della classe I C “per la pregevole qualità tecnica delle riprese, per il miglior montaggio con le foto d’epoca, le musiche e le letture dei testi e per la più ricca e puntuale esposizione dei temi legati al Porto di Viareggio, anche in chiave storica ma il Comitato ha tuttavia valutato un livello leggermente inferiore di qualità dell’elaborato soprattutto dal punto di vista tecnico rispetto alla prima classificata.” e, dopo la proiezione del loro filmato, il Presidente Brunetti ha premiato la classe II C “per la pregevole qualità tecnica delle riprese, per il miglior montaggio con le foto d’epoca, le musiche e le letture dei testi e per la più ricca e puntuale esposizione dei temi legati al Porto di Viareggio, anche in chiave storica.”
“Per quanto riguarda, invece, gli elaborati degli alunni che hanno partecipato alla prova della categoria Triennio, dopo la prima lettura dei temi già effettuata dai singoli componenti, sono stati sottoposti a discussione ed elaborazione collegiale i risultati di ciascuna sottocategoria (classi Terze, Quarte e Quinte) e i criteri da utilizzare per la valutazione (forma dell’esposizione e proprietà di linguaggio, capacità di articolazione dei concetti esposti, sviluppo delle tematiche trattate, padronanza delle relative nozioni di base, originalità e personalità dell’esposizione). In base a tali criteri sono stati individuati i vincitori, ad unanime ed insindacabile giudizio del Comitato.” Il Comandante CP Viareggio, CF Giovanni Calvelli ha quindi premiato per le Classi Terze l’alunno Alessio Baldini “Il ricco elaborato sul tema “Perché il mare” ha colpito il Comitato per completezza di analisi, per l’excursus storico e per lo svolgimento caratterizzato da ottima chiarezza espositiva anche dal punto di vista sintattico, lessicale e grammaticale.” la famiglia Benetti per le Classi Quarte Angelo Idaspe “Il candidato dimostra una buona conoscenza storica e un’adeguata proprietà di linguaggio, con la quale descrive l’evoluzione dei sistemi di propulsione delle imbarcazioni in maniera semplice ma chiara. L’inserimento di considerazioni personali e la sensibilità per i problemi ecologici contribuiscono a rendere la lettura interessante.” e Presidente Brunetti ha premiato per le Classi Quinte Melissa Micheli “Il Comitato ha apprezzato la linearità e la scorrevolezza del testo. L’elaborato risulta corretto e ricco di riflessioni interessanti, che descrivono esaurientemente il percorso e le doti necessarie per aspirare alla carica di comandante.”
La cerimonia si è conclusa dando l’arrivederci alla prossima edizione.