Venerdì terzo appuntamento del Massarosa Jazz Fest 2014

0

Venerdì 27 Giugno alle ore 21:30 per il terzo appuntamento del Massarosa Jazz Fest 2014 sarà la volta dell’Antonio Faraò Quartet con Joe Lovano.

Tra gli ulivi della Fattoria di Camporomano, incastonata tra le alpi Apuane e la costa versiliese, il quartetto eseguirà i brani tratti dall’album “Evan”, una collezione di pezzi originali, improvvisazioni e cover d’eccezione che il pianista romano ha confezionato come un meraviglioso omaggio per suo figlio Evan. Pubblicato alla fine del 2013, l’album ha suscitato un forte interesse nella stampa internazionale raccogliendo numerosi premi di critica e recensioni di pregio sulle più importanti riviste jazz italiane e internazionali.

Pianista di grande talento, Antonio Faraò si è distinto per il particolare lirismo assorto che ne contraddistingue i brani, per un virtuosismo musicale d’eccezione e per le notevoli doti di improvvisatore. Da lungo tempo ormai collabora con i maggiori esponenti della scena jazz internazionale, facendosi apprezzare per il tocco deciso e incantatore e per la rodata capacità di guidare band composte da musicisti di altissimo livello. Ad accompagnarne le melodie sul palco del Massarosa ci saranno i suoni vellutati di Joe Lovano, considerato dalla critica internazionale uno dei migliori sassofonisti post-bop di tutti i tempi. Nato da una famiglia siculo-americana, Lovano è cresciuto col Jazz nel sangue, dai primi anni come spalla di successo per grandi nomi come Jack Mc Duff, Mel Lewis e Dr. Lonnie Smith, fino a quando il grande talento e le abilità compositive gli hanno permesso di imporsi come band-leader di spessore, portandolo alla registrazione di decine di album, con formazioni composte dai migliori jazzisti del momento.

Alla sezione ritmica, un amico di lunga data di Faraò, il batterista e compositore André Ceccarelli, leader e accompagnatore di musicisti del calibro di Biréli Lagrène, Dee Dee Bridgewater ed Enrico Pieranunzi, arricchirà il dialogo di piano e sax con interventi incalzanti e sottofondi distensivi tipici del suo repertorio, aiutato dalle note gravi del contrabbasso di Heiri Känzig, altro pilastro del quartetto del Faraò, che ribadirà sul palco del Massarosa la grande padronanza esecutiva e il talento interpretativo che gli hanno permesso di vincere numerosi premi portandolo in tutto il mondo al seguito di Billy Cobham, NENA, Art Farmer, Johnny Griffin, Richard Galliano, Billy Hart e altri ancora.

Prima del concerto, dalle ore 20:00, la Fattoria Camporomano propone una degustazione dei propri prodotti per la quale è gradita la prenotazione.

In caso di pioggia il concerto si svolgerà presso il teatro Vittoria Manzoni di Massarosa

Per raggiungere l’area concerto e degustazione, all’interno della Fattoria Camporomano, sarà disponibile un servizio navetta gratuito. Ultima corsa prevista per le 21:15.

Per informazioni sui prezzi dei biglietti si consiglia di visitare il sito www.massarosajazzfest.it

No comments

*