“Veramente drammatica la condizione in cui versa la rete viaria del Comune di Camaiore”

1

CAMAIORE – “Veramente drammatica la condizione in cui versa la rete viaria del Comune di Camaiore. Se escludiamo alcuni interventi chiaramente “elettorali”, eseguiti in questi mesi, gli ultimi 5 anni sono stati caratterizzati dalla pressoché totale mancanza di manutenzioni sulle strade del nostro territorio. La trascuratezza e il disinteresse in questo settore hanno causato gravi danni, con ricadute pesanti anche sulla sicurezza stradale”.

Lo scrive in una nota il candidato sindaco Giampaolo Bertola:

“Particolarmente pericolosa la situazione di alcune strade di grande traffico, perimetrate ai lati da piante di alto fusto (generalmente pini), che con le loro radici ultra – decennali, hanno invaso quasi del tutto la carreggiata: stiamo parlando, ad esempio, di via Buonarroti, via Veneto, via Fratelli Rosselli, e l’elenco potrebbe continuare.

L’Amministrazione Del Dotto, sollecitata da numerosi cittadini e residenti di via

Buonarroti, ha proposto di restringere la carreggiata e renderla a senso unico, lasciando

ai lati le radici, con sopra uno sterrato da “montagne russe”; la motivazione, che l’attuale Giunta porta a sostegno di questa soluzione, consisterebbe nel fatto che i filari di pini rappresentano la caratterizzazione di queste vie e non possono quindi essere abbattuti. Un intervento, come al solito, estemporaneo e privo di logica, che spreca i soldi dei cittadini, senza risolvere il problema, che si ripresenterà inevitabilmente.

Una buona Amministrazione non propone interventi “tampone”, ma programma soluzioni funzionali e nello stesso tempo equilibrate e sostenibili dal punto di vista ambientale, magari con l’aiuto di professionisti del settore e di enti preposti alla tutela del paesaggio. Purtroppo la programmazione e la competenza sono elementi del tutto estranei all’Amministrazione Del Dotto.

Le soluzioni sensate vengono sistematicamente evitate dall’attuale Giunta; si preferisce adottare  espedienti frettolosi e approssimativi che, nel caso delle radici che invadono la sede stradale, rappresentano un grave pericolo per la sicurezza dei cittadini”.

 

1 comment

Post a new comment

*