Versilia: modello Pietrasanta per tornare a governare, Forza Italia invita all’unità

0

PIETRASANTA – Insieme si può vincere. Disuniti ci saranno altre Viareggio. E’ un messaggio all’unità e alla condivisione di una proposta unitaria del centro destra quella che Forza Italia, dal Caffè Margherita di Viareggio, ha lanciato ai suoi elettori. Una “adunata” che ha raccolto l’adesione di molti più simpatizzanti di quello che i coordinatori di Forza Italia, Stefano Mugnai, Maurizio Marchetti e Massimo Mallegni, si aspettavano. La sala del Margherita tutta piena in ogni ordine di posto. Un bel segnale. Ilmodello vittorioso da prendere come esempio è quello di Pietrasanta ed Arezzo, le due città toscane “tornate” al centro destra nell’ultimo round elettorale, quello da evitare è il modello Viareggio dove la mancanza di una sintesi ed una proposta comune che riunisse sotto la stessa “bandiera” la comunità del centro destra, da Forza Italia alla Lega Nord, ha messo la città nelle mani della lista civica che ha vinto le elezioni. Le ultime elezioni hanno inoltre affermato che il Partito Democratico ha perso non solo a Pietrasanta (ed Arezzo) ma anche a Viareggio. Massimo Mallegni, sindaco di Pietrasanta e vice coordinatore di Forza Italia in Toscana è stato chiaro: “Riusciremo a tornare ad essere maggioranza in gran parte comuni della Versilia solo con proposte serie e concrete”. Altrimenti, la sintesi estrema, non si può pensare di vincere. “Forza Italia – ha spiegato – oggi ha bisogno di tutti noi. Pietrasanta è esempio: lista civica locale è strumento di sintesi. Un esempio da esportare e da ripetere mettendo da parte i protagonismi. Dobbiamo tornare a parlare dipolitica alla gente ogni giorno. I partiti non sono robaccia da buttare via, non è vero che sono finiti. Sono dei contenitori ma vanno riempiti di contenuti altrimenti si che servono a poco”. Mallegni ha spento definitivamente e pubblicamente, ancora una volta, la notizia di un commissariamento provinciale del partito. “Marchetti non è il commissario di nulla. E’ il nostro coordinare provinciale”. Ed infine un messaggio ai rappresentanti della Lega Nord: “La Lega Nord senza popolo moderato non diventa maggioranza del paese. Unità centro destra è fondamentale anche nei piccolo comuni. Nuovo corso è partito. Partiamo da Lucca e Versilia perché qua abbiamo dimostrato di saper governare e qui vogliamo tornare a governare.

 

 

No comments

*