Viareggio al setaccio, 48 ore di controlli a tappeto

0

VIAREGGIO -Le ultime 48 ore sono state caratterizzate da una capillare, incisiva e mirata azione di controllo del territorio da parte degli uomini del Commissariato della Polizia di Stato di Viareggio, focalizzata nelle zone già note per precedenti episodi di irregolarità e in aree indicate dalle segnalazioni ricevute da parte dei cittadini della città.

Il controllo selettivo di quasi 200 persone a bordo di 84 veicoli ha portato a formalizzare 12 denunce all’Autorità Giudiziaria per reati contro il patrimonio e per inosservanza di pregressi Ordini dell’Autorità Provinciale, a emettere 8 decreti amministrativi di espulsione, di cui uno eseguito con il materiale accompagnamento al CIE di Bari di un pluripregiudicato di origine albanese, a notificare 3 ordini del Questore a lasciare il territorio della provincia, ossia tre “fogli di via”, con obbligo di presentazione alla corrispondente Autorità della provincia di provenienza, a carico di tre pregiudicati di origine rumena che si aggiravano in modo sospetto tra i veicoli in sosta, a trasmettere all’Ufficio Immigrazione della Questura di Lucca di una ulteriore proposta di espulsione a carico di uno straniero formalmente regolare sul territorio, ma autore di gravi reati contro il patrimonio e dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti. Inoltre la Polizia ha proceduto al controllo e al conseguente sgombero di un casolare abbandonato e pericolante in zona Migliarina dove si erano abusivamente introdotti 7 uomini tra i 19 e i 30 anni di nazionalità marocchina, pregiudicati per reati contro il patrimonio: l’immobile veniva utilizzato per smembrare biciclette probabile provento di furto, sulle quali sono in corso accertamenti ai fini dell’eventuale (ancorché parziale) restituzione ai legittimi proprietari.

No comments