Viareggio, elezioni e dissesto: alcuni degli interventi più urgenti

0

VIAREGGIO – Dai temi della tassa di soggiorno, che deve essere ridotta per aumentare le entrate comunali ed utilizzata per promuovere effettivamente il turismo, agli interventi “mirati” di dragaggio e riqualificazione del porto, anche attraverso il completamento dell’asse di penetrazione, che non prevedano la costruzione di nuovi approdi, “pennelli” o scogliere a nord o sud delle attuali aree portuali, o altri progetti che comportino cancellazioni di spiaggia attualmente concessionata agli stabilimenti balneari.
Dai problemi di sicurezza e decoro al costo troppo elevato di smaltimento rifiuti, passando per la necessità di rendere più efficiente la macchina comunale, più moderni i suoi regolamenti e meno asfissiante la burocrazia.
Questi ed altri temi di stringente attualità, come la revisione dei contratti con SEA e MOVER, costituiscono le 10 priorità che le associazioni dei balneari, dei commercianti e degli albergatori di Viareggio, insieme riunite, pongono all’attenzione dei candidati sindaco.
I problemi sono molti – commenta la Presidente di Federalberghi Viareggio, Elisabetta Bellotti – e non è stato facile farne una sintesi, che tenesse nella dovuta considerazione le primarie esigenze della Città, al tempo del dissesto.
Siamo molto soddisfatti della tradizionale collaborazione tra le nostre associazioni, afferma il Presidente dei balneari di Viareggio Carlo Monti: il risultato è sicuramente un documento equilibrato, che pone al centro la forte richiesta di un organismo comunale, partecipato dalle nostre categorie, che abbia compiti chiari e realmente operativi, anche in funzione dell’Unione dei Comuni.
Ci auguriamo – conclude il Presidente di ASCOM Viareggio, Graziano Giannessi – che la prossima amministrazione persegua gli obiettivi qui tracciati, frutto del lavoro collegiale delle categorie economiche della Città di Viareggio, invece di perdersi nei soliti “giochetti” della piccola politica, quella degli amministratori incapaci o impreparati di cui purtroppo, Viareggio, ha avuto molti esempi.
Come rappresentanti degli albergatori, dei balneari e dei commercianti di Viareggio, siamo pronti ad ogni confronto e approfondimento, anche se ciò significherà ripetere le stesse cose che denunciamo da anni.

No comments

*