Viareggio multietnica, la proposta di un cittadino al Sindaco: “Perchè non fare una piccola “Soho” in centro?”

VIAREGGIO – “Ieri ho fatto un giro a Viareggio (da un po’ abito a Lucca) e mi ha colpito il fatto che la zona di via Mazzini e del mercato sia ormai diventata un quartiere multietnico (mi sembra forte la presenza araba e cinese). Ho pensato: ma perché non valorizziamo questo fenomeno?”.

Il post, su Facebook, di Gabriele Levantini un viareggino, ora residente di là dal monte che, oltre a lavorare come chimico in un’azienda, scrive racconti e poesie, pubblicate sul suo blog “Il giardino sulla spiaggia”:

“Nelle grandi città, da Milano (via Paolo Sarpi) a Londra (Soho, Brick Lane…) ad Amsterdam (Zeedijk), i quartieri multietnici sono una zona di artisti e un’attrazione turistica: cartelli in doppia lingua, decorazioni urbane etniche – spiega l’uomo: “Anche nella vicina Prato, il Capodanno Cinese è ormai una ricorrenza “tradizionale”, che attrae persone e vitalizza il commercio”.

“Sindaco – questa la proposta – perché non accordarsi con le tante attività commerciali straniere e istituire una piccola “Soho” a Viareggio, in via Mazzini, da Piazza Dante a San Paolino?”