“Viareggio nuda”, la mozione contro… va in coda

0

“La mozione da noi proposta e firmata dai gruppi di minoranza e da due consiglieri del Pd per l’abolizione della delibera 120 che vede il Comune di Viareggio co-organizzatore di una mostra (Viareggio nuda) basata su foto di donne nude fotografate in varie zone di Viareggio, ha evidentemente la maggioranza in consiglio comunale (13 consiglieri sicuri a favore) e per questa ragione, nonostante la si sia presentata con la procedura d’urgenza prevista dall’art 27 del Regolamento Comunale, il Pd ha imposto che venga messa in coda a tutte le mozioni e le delibere rendendo quindi impossibile votarla il 28 giugno prossimo quando ancora avrebbe un senso e potrebbe fermare la discutibile operazione ‘nudo’ di cui tanto si parla in questi giorni”.

A scriverlo, in una nota, è la consigliera di Viareggio tornerà bellissima Rossella Martina.

“La maggioranza  – sostiene Martina – evidentemente non vuole affrontare e rispettare le decisioni del Consiglio Comunale e dei suoi stessi eletti e usa strumentalmente la ‘burocrazia’ per impedire ai rappresentanti dei cittadini di porre rimedio a un errore sul quale si sono espressi ormai in molti: dall’Unione donne d’Italia a Facebook che ha censurato le foto.  Desideriamo ringraziare il sindaco e gli assessori che per le piccole cose quanto per le grandi continuano quotidianamente a fare ‘mostra’ di se stessi. Ma ringraziamo anche i consiglieri di maggioranza che su questa vicenda tacciono e in modo particolare le consigliere del Pd che per difendere una scelta platealmente sbagliata della giunta rinnegano i loro principi di difesa della dignità della donna.”

No comments

*