Viareggio – Pietrasanta, nuova giunta congiunta

0

VIAREGGIO – Giunta Con-Giunta: continua il percorso di collaborazione iniziato mesi fa dalle Amministrazioni di Viareggio e Pietrasanta. Nuovo incontro, il quarto, in programma per i primi giorni di settembre: invitate, di nuovo, tutte le altre Amministrazioni della Versilia.

Sul tavolo i temi di respiro comprensoriale: quindi turismo e promozione del territorio, sanità e politiche sociali, oltre ovviamente a tutta la questione legata alla balneazione.

«Siamo alla quarta seduta di Giunta Con-Giunta che facciamo insieme – commentano i sindaci Del Ghingaro e Mallegni -, i nostri assessori sono continuamente in contatto e i progetti che abbiamo elaborato insieme stanno procedendo nel migliore dei modi».

La campagna contro l’abusivismo commerciale, la promozione unica del territorio, politiche sociali, la gestione associata dal personale: solo per citarne alcuni.

«Il lavoro fatto è assolutamente prioritario – continuano -: la dimostrazione pratica che, pur con pensieri politici non omogenei, si può lavorare insieme per il bene del territorio».

Grande rammarico per l’assenza degli altri Comuni: «Almeno fino adesso – puntualizzano i due sindaci -. Noi non molliamo: e per la quarta volta li inviteremo alla Giunta Con-Giunta. Collaborazione deve essere la parola d’ordine: non quella facile da sbandierare a parole – continuano – ma vera, che produca fatti e contenuti».

In preparazione ai lavori della Giunta Con-Giunta, i sindaci di Viareggio e Pietrasanta, Giorgio Del Ghingaro e Massimo Mallegni, invitano gli altri sindaci dei Comuni della Versilia – Camaiore, Massarosa, Forte dei Marmi, Stazzema e Seravezza – ad un incontro previsto per il 30 agosto alle 10 nel palazzo comunale di Viareggio.

«Abbiamo una storia comune alle e un futuro ricco di prospettive, tra nuovi eventi da valorizzare e tradizioni da non dimenticare. Comuni affini, costieri e non. Come sindaci abbiamo molto di cui discutere – concludono – e un gran lavoro da fare: insieme per una vera politica di gestione condivisa».

 

No comments

*