Viareggio, stabilimenti balneari in balìa dei ladri

0

VIAREGGIO (di Alberto Pardini) – Non c’è pace per gli stabilimenti balneari della Passeggiata, in particolare quelli a nord di piazza Mazzini, che ricevono costantemente la visita dei ladri. Quest’anno in particolar modo le sgradite sorprese sono all’ordine del giorno e a niente serve il pagamento del servizio di sorveglianza, che più che passare di tanto in tanto non può fare. La scorsa notte a finire nel mirino dei delinquenti è stato il bagno Amedea e, come spesso accade, sono più ingenti i danni materiali fatti per penetrare all’ingresso degli stabilimenti rispetto al “bottino” che viene portato via. “Per entrare hanno sfondato la porta indisturbati come al solito – spiega David Dinelli – e hanno fatto diversi danni a finestre e persiane, a questo poi si aggiunge il bar, dove hanno bivaccato. Il bottino? Circa 150 euro di fondo cassa, a fronte di oltre un migliaio di euro di danni materiali”.

La sicurezza degli stabilimenti balneari è un problema che si sta estendendo sempre di più senza che si riesca a trovare una soluzione valida e condivisa, sono infatti sempre di più le denunce di danneggiamenti e furti alle strutture, alle quali si aggiungono gli episodi di criminalità notturni in spiaggia ai danni di ragazzi e ragazze che si appartano alla ricerca di un po’ di intimità, o semplicemente per godersi il mare di notte. Impossibile per le forze dell’ordine controllare il tutto, più auspicabile sarebbe la presenza di una vigilanza “a isole” concordata – e pagata – tra i gestori degli stabilimenti stessi.

No comments

*