Viareggio: un milione di euro per pagare i dirigenti comunali.

0

923.249 euro e spiccioli. E’ questo il costo dei nove dirigenti comunali per le casse dell’amministrazione. Quasi un milione di euro che, il sempre più mal ridotto bilancio del comune di Viareggio, deve sborsare, ogni anno, ai responsabili dei diversi settori della pubblica amministrazione. Una cifra non di second’ordine per chi, come Lorenzo Bertoli, si sta prodigando dietro a milioni e milioni di disavanzo per cercare di salvare la baracca e non far crollare la giunta di centro sinistra.

Il dirigente più pagato è, grazie ad indennità varie e incentivi, a pari di uno stipendio tabellare di 39.979 euro, è Maria Lidia Iascone. Il capo dello staff di avvocati comunali percepisce 146.393 euro all’anno. Subito dietro è, il sempre contestato, ingegnere Riccardo Raffaelli con 129.628 euro di stipendio, annui.

La segretario generale del comune, Rosa Priore, si ferma a 113.322 euro. Tutti i rimanenti dirigenti possono contare su stipendi dai 100 mila agli 80 mila euro. Il meno pagato è il dirigente alla cultura e ai servizi educativi, Pier Nello Martelli che con 79.327 euro percepisce circa la metà dell’avvocato Iascone.

Una spesa complessiva che, di questi tempi di vacche magre, e con il comune sotto assedio da ogni parte, dopo i preannunciati tagli per far quadrare il bilancio, rischia di scatenare, l’ennesimo, vespaio di polemiche

No comments

*