Villa Argentina: “Come il corteo contro il crimine, serve a riaprenderci la città”

0

VIAREGGIO – L’inaugurazione di Villa Argentina ha visto una partecipazione di popolo insospettabile. Si parla di 1.500 persone interessate al recupero di un pezzo della bellezza di Viareggio, bellezza perduta ma, appunto, da recuperare. E’ raro che un evento culturale richiami così tante persone. Una settimana prima c’era stata la bellissima manifestazione contro la violenza e criminalità: lo slogan “riprendiamoci la città” riassume molto bene il concetto che la sicurezza si riconquista non con l’esercito nelle strade, ma riprendendosi, come cittadini, gli spazi pubblici, cioè rifuggendo dall’individualismo solitario che ci spinge verso la paura.

Una riflessione,  questa, di Giuseppe Dati, il segretario del Pd viareggino, che aggiunge: “Sono stati due momenti diversi, ma entrambi significativi della voglia dei viareggini di riprendersi, appunto, la loro città, la stazione, la passeggiata, la via Coppino, la pineta, ma anche Villa Argentina, la cultura, le occasioni e le ragioni dello stare insieme. Dalla crisi difficilissima in cui si trova, Viareggio potrà uscire proprio recuperando la sua capacità di mettersi insieme, di stringersi e fare emergere una classe dirigente, in politica così come nell’economia e nelle professioni, che sia adeguata al livello dei problemi da affrontare. Il populismo facile di chi urla di più, e poi ancora di più, non ci porterà da nessuna parte, passato il momento dello sfogo vocale. E’ necessario che emerga una classe dirigente autorevole, competente, seria, che conduca Viareggio fuori dalla palude in cui si trova. Questo implica che i partiti e i movimenti politici si debbano mettere nelle condizioni di fare, anche loro, il salto di qualità che la situazione eccezionale richiede. Per quello che riguarda noi, il più importante partito, abbiamo iniziato a lavorare proprio in questa direzione, aprendoci alla società, alle sue articolazioni sociali e economiche, discutendo dei problemi, indicando le soluzioni. Stiamo lavorando a una grande iniziativa di discussione sui temi, i problemi ma anche le prospettive positive di Viareggio e della Versilia, di cui nei prossimi giorni renderemo pubblico il format; ci aspettiamo una partecipazione altrettanto intensa di quella registrata nelle due occasioni che sopra ricordavo”.

No comments

*