A Villa Argentina “Omaggio a Puccini, vissi d’arte, vissi d’amore” di Lodovico Gierut e Marilena Cheli Tomei

VIAREGGIO – La vita del compositore lucchese più famoso al mondo, Giacomo Puccini, il significato delle sue opere più popolari e il parallelismo con il pittore Pietro Annigoni.

E’ il percorso letterario e documentario contenuto nel libro “Omaggio a Giacomo Puccini. Vissi d’Arte, vissi d’Amore”( Editoriale Giorgio Mondadori) scritto da Lodovico Gierut eMarilena Cheli Tomei, che sarà presentato domani – mercoledì 14marzo, alle 17,30 a Villa Argentina, a Viareggio, nell’ambito della rassegna letteraria “Di mercoledì” promossa dalla Provincia di Lucca.
 
Il volume, impreziosito da numerose immagini, ripercorre la vicenda artistica e umana di Puccini attraverso due interessanti saggi: il primo è un excursus sull’attrattività che i luoghi pucciniani e in particolare Torre del Lago hanno avuto per gli artisti del passato e contemporanei, in quell’atmosfera pucciniana evocata dalle opere del grande compositore; il secondo contributo rilegge i rapporti di amicizia di Puccini alla luce dei vari scambi epistolari ritrovati e conservati in archivio: dal rapporto quasi figliale con Giulio Ricordi a quello con Pietro Mascagni oltre che con i tanti amici delle sua “corte”. Ma il libro è anche un prezioso omaggio ai cosiddetti Pittori del lago,un’occasione per ricordare anche di Pietro Annigoni, gran frequentatore del lago di Massaciuccoli, a trent’anni dalla scomparsa con l’esposizione di alcune opere, tra le quali una dello stesso Annigoni.
 
Lodovico Gierut, giornalista nato a Gubbio, scrittore e critico d’arte è autore di molti libri e cataloghi legati soprattutto all’universo artistico, ma anche alla storia della zona apuo-versiliese e alla letteratura in genere. Presiede il Comitato Archivio artistico-documentario Gierut, tiene conferenze in Italia e all’estero e le sue pubblicazioni sono conservate nelle maggiori biblioteche.
 
Marilena Cheli Tomei, nativa di Lucca ma residente a Viareggio, ha insegnato discipline umanistiche; è relatrice di seminari a tematica storica, sociale e letteraria. Cura gli incontri culturali del Club la Bohème e collabora con la Fondazione Festival Pucciniano; ha scritto numerosi saggi su pittori e scultori ed ha curato il volume “Adone del lago. Quasi una biografia”(2014).
 
L’ingresso all’incontro è libero fin ad esaurimento posti.