“Vizi procedimentali gravi, a rischio le delibere su Tari e Mover”

0

VIAREGGIO  – “Anche questa mattina si e’ avuto modo di misurare lo stato confusionale amministrativo e politico di cui e’ ormai preda l’Amministrazione Del Ghingaro su ogni questione in discussione.  Che non siano in grado di essere mai puntuali riguardo i termini stabiliti dal Regolamento in merito all’inizio della discussione in seno agli organi preposti non e’ una novita’ e dipende dal fatto che sono costantemente in affanno su tutto come questa mattina quando – come abbiamo formalmente contestato – allo scadere del computo massimo consentito non erano in grado di garantire il numero legale come verbalizzato”. La nota stampa è a firma dell’avvocato Massimiliano Baldini: “Ma la situazione era in realtà ancor più compromessa dal fatto che hanno convocato congiuntamente la Commissione Bilancio e la Commissione Ambiente con modalità a mio avviso irregolari, che non era presente la Presidente della Commissione Ambiente Gloria Puccetti, che la medesima non poteva essere sostituita nella sua veste da un Vice perche’ tale nomina non e’ mai stata fatta, che non e’ quindi dato comprendere chi avesse titolo a presiedere e condurre tale assemblea congiunta, che infine non vi fosse, agli atti della riunione, alcuna delega scritta della medesima ad essere sostituita come fatto accertare dal sottoscritto per mezzo dello stesso Segretario Comunale che aveva rilevato la stessa cosa.
Si aggiunga – per dare l’idea ai cittadini della situazione di sbandamento – che agli atti mancava lo stesso parere di regolarità dei Revisori dei Conti del Comune per la delibera sulla Tari oggetto di discussione e votazione ! Insomma, eravamo chiamati a votare ma senza avere contezza dell’organo contabile sul deliberato ! Può bastare ? Ad ogni modo il “bailamme” è continuato anche nella totale assenza della minoranza che ha legittimamente abbandonato la Commissione dopo aver formalizzato i suddetti rilievi, perchè, “come un coniglio dal cilindro”, e’ arrivato il Sindaco (il medesimo che diserta le Conferenze Capigruppo e ai Consigli Comunali si alza e si allontana puntualmente) – forse pensando (erroneamente) di colmare la carenza del numero legale ? – portando, a quanto riferito, una nuova delibera non all’ordine del giorno il cui testo non e’ mai stato consegnato ai Consiglieri ne’ e’ disponibile presso gli uffici.Una situazione che già, prima ancora di scendere al merito della discussione, evidenzia vizi procedimentali talmente gravi da rendere impugnabili le conseguenti deliberazioni del Consiglio Comunale. No, cari concittadini, non siamo su scherzi a parte ma questa e’ la nuova Amministrazione targata Capannori !”Sicuri si cambia . . . . i pannelli fonoassorbenti”!”.

No comments

*