Sequestrati accessori contraffatti di Valentino, Gucci, Fendi, Bottega Veneta, per oltre 6 milioni di euro

Sequestrati oltre 43.000 accessori e abbigliamento contraffatti riproducenti modelli e disegni di Valentino, Gucci, Fendi, Bottega Veneta per un valore di oltre 6 milioni di euro.

Il blitz è avvenuto in due punti vendita e nei rispettivi magazzini all’Osmannoro, alla periferia di Firenze.

Le attività economiche erano gestite da due imprenditori cinesi, un 52enne residente a Sesto Fiorentino e una 39enne residente a Campi Bisenzio che sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Firenze per reato di detenzione e per la vendita di prodotti recanti marchi contraffatti e ricettazione.

In particolare, le Fiamme Gialle fiorentine sono arrivate all’individuazione dei magazzini in zona Osmannoro dopo alcuni sequestri nei confronti di venditori ambulanti e di alcuni negozi che ponevano in vendita bracciali, borse e pochette riproducenti noti marchi contraffatti, le Fiamme Gialle sono giunti presso i due magazzini, dove la merce era stoccata.

L’attività costituisce l’epilogo di una lunga azione investigativa condotta dai finanzieri del gruppo di Firenze, volta a colpire i canali di approvvigionamento della merce contraffatta per individuare la ‘filiera del falso’ nonché i quelli che vengono chiamati i ‘capannoni alveare’ dove si impiega manodopera non in regola e clandestina.