Centro Massaggi hard in tribunale, i clienti chiamati a testimoniare

Saranno chiamati a testimoniare gli affezionati clienti del centro massaggi hard di Maria Luisa Valdiserra 53 anni, originaria di Pontedera, è accusata di aver lucrato sulle prestazioni delle ragazze che nei suoi locali sarebbero andate oltre la semplice cura del corpo. 

In corso un processo per sfruttamento della prostituzione a carico della titolare del centro massaggi di Ponsacco. Massaggi hot, richieste sessuali più o meno esplicite con pagamenti extra, parte dei quali finivano nella cassa dell’attività gestita dall’imputata.

Il pm Flavia Alemi ha chiesto di portare in aula dieci clienti del centro massaggi, per confermare i rapporti sessuali dietro compenso. La vera natura del centro, messo in evidenza con il passaparola in certi ambienti maschili, sarebbe stata quella di sconfinare nell’hard. Una sorta di patto non scritto tipo chiedi, paga e ti sarà dato.

I clienti, alcuni dei quali con mogli e familiari ancora ignari della ragione della testimonianza, dovranno chiarire cosa andavano a fare nei locali. Listino prezzi canonico, poi l’extra, certo, aveva un costo a parte, fatto presente al cliente al momento di sedersi sul lettino. La fonte primaria della clientela erano i siti online. Annunci ad hoc con proposte più o meno esplicite.

Il processo decreterà se davvero i clienti pagavano per fare sesso e se l’imputata, difesa dagli avvocati Andrea Di Giuliomaria Alessandro Capone, prendeva soldi per quel commercio.

Diverse erano le ragazze coinvolte nell’attività, italiane e straniere. Ai poliziotti era bastato “agganciare” alcuni clienti del centro massaggi per capire il vero business. «Attraverso il controllo di alcuni clienti che uscivano dal palazzo si è avuta conferma dell’attività, con la scoperta anche del prezzo delle prestazioni, da 200 a 50 euro»

I clienti, di diverse estrazioni sociali, arrivavano non soltanto dalla Valdera, ma anche da Pisa e dintorni. Ora le ore passate nel centro dovranno essere raccontate in un’aula di Tribunale.