Inaugurate ieri le due mostre parallele di Pomodoro e Ghinato presso la Villa della Versiliana

MARINA DI PIETRASANTA – E’ stata inaugurata ieri presso la Villa La Versiliana di Marina di Pietrasanta, la grande Mostra estiva che vede protagonisti Arnaldo Pomodoro e Enrico Ghinato, alla presenza del Direttore Artistico della Fondazione Versiliana Massimiliano Simoni, del neoeletto Vicesindaco di Pietrasanta Elisa Bartoli e dell’artista Ghinato.

Un’inaugurazione speciale, che ha visto sfilare davanti alla Villa una Evantra blu elettrico della Mazzanti e, per la prima volta, anche una Millecavalli, che ha salutato i presenti incuriositi con il forte rombo dei motori.

Due prestigiose collezioni proposte in una formula espositiva, pensata e curata da IMAGO Art Strategis Lugano, con l’obiettivo di instaurare un dialogo tra Artisti e linguaggi diversi, in alcuni casi anche diametrali, tra uno scultore ed un pittore, tra un Maestro storico ed un talento contemporaneo e dedicate rispettivamente al grande Maestro della scultura italiana Arnaldo Pomodoro, ed all’affermato Artista contemporaneo Enrico Ghinato.
“Gli spazi della Versiliana ed in particolar modo la Villa nel contesto del Festival e delle nostre attività, sono luoghi suggestivi e quando mai appropriati per ospitare le mostre di grandi artisti. Sono per questo particolarmente onorato – commenta il direttore artistico della Fondazione Versiliana Massimiliano Simoni – di poter ospitare le preziose collezioni di Pomodoro e Ghinato. Per questo desidero ringraziare soprattutto i proprietari e i curatori di IMAGO che hanno reso possibile l’allestimento e la realizzazione di queste mostre”.

“Pietrasanta non è solo mare, collina e centro storico”, commenta il Vicesindaco Bartoli, “il Festival della Versiliana è un fiore all’occhiello della nostra Amministrazione e lo dimostra il numero di artisti internazionali, come Ghinato e Pomodoro che inauguriamo oggi, che scelgono questa suggestiva location per esporre le proprie opere. Perchè Pietrasanta è Arte.”Arnaldo Pomodoro è un Artista che non ha bisogno di presentazioni, apprezzato a livello internazionale per le sue Opere e conosciuto dal grande pubblico per le sue sculture monumentali esposte nelle più importanti città del mondo.
L’omaggio che la Fondazione Versiliana e IMAGO Art Strategies Lugano hanno voluto rendere al Maestro Pomodoro si concretizza alla Versiliana in una retrospettiva sintetica che vedrà l’installazione di una scultura monumentale di fronte alla Villa ed una mostra al primo piano della stessa, con una selezione di venti Opere. Sculture, che raccontano il legame ed il contrasto tra la perfezione a cui l’uomo aspira e i dubbi che ne affliggono l’anima, attraverso le armonie interrotte che si mostrano allo spettatore in tutta la loro complessità, cifra distintiva della creatività di Pomodoro.

Di Enrico Ghinato saranno invece esposte trenta Opere pittoriche nelle sale del pian terreno della Villa. Ghinato potrebbe forse ad un primo distratto sguardo venir definito con il cliché di “Pittore Iperrealista”, ma a fronte di una osservazione anche solo di poco più attenta, emerge di come il suo lavoro travalichi questa definizione. Assorbito infatti quel primo “impatto da fotorealismo” ed addentrandosi nei riflessi sinuosi appoggiati sulla carrozzeria di un’auto da sogno, o nelle trasparenze sovrapposte al riverbero evanescente di una vetrina nel cuore affollato di una città del mondo, si potrà notare di come queste opere siano frutto di una realtà pittorica concreta e ben visibile, tanto istintiva quanto al tempo stesso frutto di un raffinatissimo pensiero di base, che lascia alla mente ed allo sguardo dell’osservatore il compito di essere tratti in inganno dalle loro stesse lacune percettive, per poi riemergere ed approdare ad una visione d’insieme nota e rassicurante.
Entrambe le mostre saranno visitabili tutti i giorni fino al 28 agosto con orario 17.00 – 24.00. Ingresso libero