Contemporaneamente Italia: la card per visitare 18 musei italiani

0

FIRENZE (di Chiara Bini) – Una nuova iniziativa per invitare il pubblico a scoprire l’arte e l’Italia: dal G7 per la Cultura, che si terrà a Firenze il 30 e 31 marzo, arriva Contemporaneamente Italia, una card che a partire dal prossimo mese di giugno consentirà l’accesso a 18 centri di Arte Contemporanea sparsi sull’intero territorio nazionale. Tra questi anche il Museo Novecento di Firenze e il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci di Prato.

Contemporaneamente Italia è un progetto che è stato promosso in primis da Dario Nardella, sindaco di Firenze e, quindi, padrone di casa al G7 per la Cultura, all’interno del quale verrà presentata nel dettaglio l’intera iniziativa.

Il funzionamento è molto semplice: una volta acquistata la card al prezzo di 30 Euro, si hanno 6 mesi di tempo a disposizione per accedere una volta a ciascuno dei 18 centri che hanno aderito a questa rete museale sovra regionale. Una rete ancora aperta, alla quale Nardella stesso si augura che possano aderire anche altri centri e poli museali italiani.

L’iniziativa partirà in via sperimentale dal prossimo mese di giugno e attraverso di essa sarà possibile visitare, oltre ai già citati Museo Novecento di Firenze e il Centro Pecci di Prato, Fondazione Mario Merz e Fondazione Sandretto Re Rebaudengo (entrambi a Torino), il Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea; Fondazione La Triennale, Museo del Novecento e Pirelli Hangar Bicocca di Milano, le sedi della Fondazione Prada di Milano e Venezia, la Fondazione Musei Civici di Venezia e il MAMbo di Bologna.

Spingendosi al centro e al sud, invece, grazie a Contemporaneamente Italia si potrà accedere all’Azienda Special Palaexpo (Palazzo delle Esposizioni), alla Fondazione MAXXI e alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, al Madre – Museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli, e al MAN, Museo d’Arte della Provincia di Nuoro.

No comments

*