“Il bambino del treno”, torna a Massarosa lo scrittore Paolo Casadio

MASSAROSA – Una famiglia e un cane, un bambino attento e curioso, una minuscola stazione appenninica lungo la linea ferroviaria Faenza-Firenze, un piccolo microcosmo negli anni compresi tra il 1935 e quelli della guerra, quando quel tranquillo e rassicurante universo apparentemente distante dalla quotidianità del conflitto verrà travolto dall’arrivo di un treno diverso dai soliti. Ma anche l’affermarsi dell’amore come unica risposta alla stupidità della violenza, l’importanza della memoria storica, il diritto-dovere di testimoniarla.

Questa, in sintesi, la storia narrata nel romanzo “Il bambino del treno” (Ed. Piemme), che l’autore Paolo Casadio – vincitore con l’opera “La quarta estate” dell’edizione 2016 del Premio Letterario Massarosa  presenterà venerdì 23 marzo, alle ore 17,00, presso la sala consiliare del Comune di Massarosa.

“A Massarosa torna protagonista lo scrittore Paolo Casadio, con un’opera straordinaria che, come la precedente, fa già presagire un grande successo- afferma la consigliera delegata alla cultura Linda Frati. Ciò consente di portare alto il nome del nostro Premio che ha dato, nel corso della sua storia, i natali letterari a molti scrittori, divenuti oggi famosi in tutto il panorama letterario nazionale”.

Paolo Casadio, romagnolo, classe 1955, dal 2017 è entrato a far parte della giuria tecnica del PLM.