La Pop Art racconta i Beatles: ad Arezzo “It was 50 years ago today”, una mostra dedicata alla storica band

0

Arezzo (di Alba Modugno) – Sono passati 50 anni dall’uscita dell’album dei Beatles “Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band” e a celebrare l’evento ci hanno pensato tre artisti italiani, che al Palazzo della Fraternita dei Laici ad Arezzo hanno allestito una mostra chiamata “It was 50 years ago today”.

Carlo Montana, Giancarlo Montuschi e Giuliano Trombini: questi i tre nomi riuniti nell’omaggio, il cui titolo gioca con l’incipit dell’album, ovvero la frase “It was 20 years ago today”.

Inaugurata il 1° aprile e aperta fino al 7 maggio, l’esposizione è stata curata da Marco Botti e patrocinata da Beatlesiani d’Italia Associati, ovvero lo storico fan club italiano della band di Liverpool, ricevendo il sostegno diretto e ufficiale del fondatore e presidente Rolando Giambelli.

Nelle prime due settimane già numerosi sono stati i visitatori, di tutte le età e nazionalità, che hanno ripercorso la storia dei Beatles attraverso la pop art dei tre pittori, già noti e apprezzati proprio nel panorama pop e neopop italiano, ma anche all’estero.

Nell’ala del palazzo dedicata all’arte contemporanea i linguaggi di questi ultimi si fondono in un unico obiettivo: omaggiare non solo l’album, ma in generale la band che ha segnato la storia del rock, nonché tutta un’epoca dal punto di vista sociale, lasciando tracce che tutt’oggi influenzano diversi musicisti e non solo.

La mostra, inoltre, è in perfetta sintonia con lo stile della celebre copertina-collage dell’album che, ad opera di Jann Haworth e Peter Blake, si ritiene essere proprio un simbolo della pop art e da 50 anni ispira generazioni di artisti, tra pittori, disegnatori e illustratori.

L’atmosfera è quella di un viaggio artistico-musicale che si snoda tra gli smalti su tavola di Montana, le caleidoscopiche e coloratissime composizioni di Montuschi, e gli intensi ed eleganti oli su tela di Trombini, sulle note del celebre album.

Si tratta di una vera e propria esperienza che la stessa Provincia di Arezzo non poteva non sostenere e ad essa hanno contribuito anche altri nomi e firme che hanno creduto in questo progetto: Monnalisa spa, Fondazione Monnalisa Onlus, Laura Falcinelli Jewels, Rock Heat Club e Vieri Norina Dischi.

La mostra è aperta fino al 7 maggio, tutti i giorni con orario continuato dalle 10.30 alle 18.00, anche nei giorni di Pasqua e Pasquetta.

No comments

*