Mistero, sogno, fascino, colore, magia: in una parola Arte

VIAREGGIO – Mistero, sogno, fascino, colore, magia: in una parola Arte. Sarà l’Arte con la A maiuscola quella che verrà celebrata nelle prossime mostre in programma a Viareggio, che vedranno protagonisti autori importanti, ospiti d’eccezione, e moltissime opere che per la prima volta saranno esposte al pubblico.

Location irripetibili, la Villa Paolina e la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea L.Viani, che offriranno ai visitatori una cornice di bellezza accessoria ma mai subordinata.

Si parte con Viaggio nell’essere, titolo evocativo per la mostra di Angelo Fornaciari (Viareggio, 1948) che sarà ospitata da aprile a giugno nelle preziose sale di Villa Paolina: una ricca selezione dei lavori del periodo più recente del Maestro, interamente dedicata alla figura femminile, ai volti e alle nature morte.

Un’esposizione di 40 opere inedite – realizzata dall’Amministrazione comunale con il contributo di iCare, General Auto e PromoTerr -, molte delle quali ritraggono volti di donna: assorti, intensi, sensuali, sospesi. Sguardi ciechi, bocche socchiuse, lunghissime mani. Una dimensione atemporale, sospesa tra sogno e memoria.

Architetto, scenografo, pittore, Fornaciari descrive il proprio personale processo creativo come «…una battaglia, una sofferta ma entusiasmante lotta che consente all’idea di materializzarsi attraverso il colore, che quasi scolpisce la fisionomia attraverso un gesto pittorico ritmico, rapido e deciso».

Appuntamento per il vernissage per domenica 29 aprile alle 11, a Villa Paolina: durante la mattinata l’artista eseguirà una performance accompagnata da musica dal vivo.

La mostra – arricchita dal catalogo «Viaggio nell’Essere», con i testi di Claudia Baldi e Claudio Vecoli e le foto di Massimo Piconcelli e Roberto Paglianti (edito da Pezzini Editore, Viareggio) – sarà visitabile dal mercoledì al sabato dalle 15,30 alle 19,30, la domenica dalle 9,30 alle 13,00 e resterà aperta al pubblico fino al 3 giugno.

«Non potrei vivere senza disegnare e dipingere: nell’urgenza di esprimersi la mano sfugge al controllo, e mi piace pensare che a guidarla sia qualcosa di più del caso, qualcosa che – esagerando – si potrebbe chiamare mistero, o magia”: così il Maestro Antonio Possenti sulla propria urgenza creativa.

Mistero e magia che sono ispirazione e guida per la mostra «Di Segni e di sogni», imperdibile personale del Maestro, ospitata da maggio a novembre nelle splendide sale della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea L. Viani. II vernissage è in programma per sabato 19 maggio alle 18,30, in occasione della Notte Europea dei Musei.

Ottanta opere che illustrano il peculiare linguaggio del Maestro che si muove tra l’interpretazione della realtà quotidiana e una dilatazione immaginativa sostenuta da uno straordinario senso dell’ironia, tra comprensione del reale e fervore innovativo. Dal repertorio di immagini emergono i tratti distintivi: la potenza di immaginazione, il gusto per la sperimentazione, l’attitudine alla curiosità, l’ironia pervasa di tragedia, la dedizione per un gesto creativo inteso come continuo dialogo fra la volontà, la tecnica, l’istinto e la casualità.

Sempre il 19 maggio, alle 21.30, verrà proiettato il documentario «Storie di Altromare. Omaggio a Antonio Possenti» di Lorenzo Garzella.

La mostra potrà essere visitata negli orari di apertura della Galleria: dal 15 giugno al 31 agosto, dal martedì alla domenica dalle 18 alle 23. Dal 1 settembre al 14 giugno dal mercoledì al sabato dalle 15.30 alle 19.30, la domenica dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.30.

«Dopo il successo registrato dalle esposizioni di Geri, Bonetti e Lazzerini, è con grande orgoglio che questa Amministrazione Comunale inaugura la nuova stagione di mostre che arricchiranno due location già di per sé meravigliose: la Villa Paolina e la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea» dichiara l’assessore alla Cultura Sandra Mei.

«Sarà un’estate all’insegna dell’Arte e della bellezza. Bellezza nel senso più ampio del termine, che vedrà al piano nobile di Villa Paolina, tuttora arredato con mobili d’epoca, un’esposizione di abiti da sera preziosissimi di proprietà dell’antiquaria Renata Frediani e che sarà ulteriormente arricchita dalla mostra Magnifiche Presenze, in programma alla Villa per luglio, dedicata alla figura di Puccini, che si fregia della prestigiosa collaborazione con il Vittoriale degli Italiani. Contiamo per l’inaugurazione, sulla presenza di Giordano Bruno Guerri, una persona speciale che sa portare ovunque vada, un fascino d’altri tempi e punti di vista inediti».

«Ringrazio quanti hanno lavorato con impegno e passione per la riuscita di questi appuntamenti e invito i cittadini a visitare i nostri splendidi musei – conclude l’assessore Mei -. A Viareggio siamo estremamente fortunati: abbiamo la sorpresa e la meraviglia a portata di mano».