Nastri d’Argento 2017: Menzione Speciale al cortometraggio OVUNQUE PROTEGGI sulla strage di Viareggio

0

ROMA – Giovedì 20 aprile 2017 alle ore 11.30, alla Casa del Cinema presso Villa Borghese (Roma) è stato proiettato il documentario “Ovunque proteggi” alla presenza dei familiari delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio e del regista Massimo Bondielli.

Dopo un viaggio narrato in più di 60 proiezioni, il cortometraggio Ovunque proteggi vince la Menzione Speciale ai Nastri d’Argento 2017 con la motivazione “per l’attenzione al sociale e l’attualità“.

Ogni risultato è una risultante” – dicono gli autori Massimo Bondielli e Gino Martella – “Ogni risultato ottenuto è il frutto di collaborazioni e incontri fatti. Di fatto è la risultante di tante forze che si sono unite per raggiungere un obiettivo. Ed è con tutti queste meravigliose persone che vogliamo condividere il Premio. Da Marco Piagentini e Daniela Rombi a tutti i familiari delle vittime della strage ferroviaria di Viareggio e la loro associazione Il Mondo Che Vorrei Onlus . Poi ancora con gli amici ferrovieri. Con Chiara Rapaccini – RAP – per la “durezza” della sua splendida locandina e con Vinicio Capossela per la sua canzone. Con i nostri amici toscanacci Matteo Castelli (Direttore della Fotografia) e Francesco Casunati, con i fonici Gian Luca Cavallini e Max Poloni. Con i musicisti Egildo Simeone, Livio Bernardini, Walter Ubaldi e Giacomo Martella. Con Saura Argenziano che con il suo inglese ha permesso di essere apprezzati anche fuori dall’Italia. Con Dalia Gaberscik e Giuseppe Cederna per i preziosi consigli. Ed infine con tutte le associazioni e cittadini che abbiamo incontrato in giro per l’Italia.”

“Ovunque proteggi” regia di Massimo Bondielli, scritto da Massimo Bondielli e Gino Martella, è un documentario prodotto dalla Caravanserraglio Film Factory. Il cortometraggio in 12′ minuti racconta la dimensione umana, materiale, sconvolgente e inaccettabile di quanto accaduto la notte del 29 giugno 2009 nella stazione ferroviaria di Viareggio. La strage che ha ucciso 32 persone bruciate vive nelle loro case. Selezionato a 25 festival con 9 premi vinti, “Ovunque proteggi” è tra i documentari italiani più premiati del 2015. Il 21 maggio 2016 a Cannes, Massimo Bondielli e Marco Piagentini hanno ritirato il premio di Best Documentary vinto al Global Short Film Awards di New York. Nella motivazione del premio si legge: Un film italiano dal messaggio universale.

Attualmente, gli autori sono a lavoro sul documentario dal titolo “Il sole sulla pelle“, che racconterà in un lungometraggio la vicenda della Strage ferroviaria di Viareggio, esplorando con umana curiosità il rapporto che ognuno di noi ha con il dolore, le grandi paure e i grandi sogni. Questo nuovo film è sostenuto dalla Toscana Film Commission, da L’Aura – Scuola di Cinema di Ostana di Giorgio Diritti e Fredo Valla e dai sostenitori della campagna di crowdfundig conclusasi con successo sul portale di Produzioni dal Basso.

I Familiari delle vittime hanno fondato l’Associazione “Il Mondo che Vorrei – ONLUS”, nata a Viareggio all’indomani della strage ferroviaria del 29/06/2009 e negli anni hanno trasformato il loro dolore intimo e personale in una battaglia di civiltà per tutti.

 

 

 

 

 

No comments

*