La 29° edizione del Pistoia Blues Festival chiude domani con grandissimi ospiti

PISTOIA – Serata di chiusura domani domenica 15 Luglio al Pistoia Blues Festival con un cartellone ricchissimo: la Mark Lanegan Band sul palco di Piazza Duomo a precedere i Supersonic Blues Machine con Billy F. Gibbons degli ZZ Top, un’abbinata unica che rende la data del Festival indimenticabile.
 
L’ex voce di Screaming Tree e Queens of the Stone Age dividerà la serata di domenica con il suo intero show in promozione all’ultimo suo album “Gargoyle” (inizio ore 20:50) salvo poi lasciare il palco ai Supersonic Blues Machine con superospite d’eccezione come Billy Gibbons, cantante e chitarrista degli ZZ Top. Arricchiscono la serata i Casablanca, rock stoner band italiana nata dalle ceneri dei Deasonika e guidati dal frontman e produttore musicale Max Zanotti: presentano “Pace, violenza o costume” il loro nuovo album. Apriranno la serata i Seraphic Eyes in promozione con il nuovo album “Hope”. Sul main stage completano la serata Virginia Waters e Five Quarters vincitori del contest Obiettivo BluesIn ed i SuperDownHome.
 
Inizio concerto ore 19:00. Biglietti ancora disponibili alla cassa di Via Roma (apertura ore 17:00) con prezzi variabili a partire da 25€. Aperture porte ore 18:45.
 
Mark Lanegan è una figura di spicco del cantautorato moderno americano: la sua carriera solista improntata su un personalissimo cantautorato scuro nei toni e spoglio negli arrangiamenti lo ha affermato come uno dei cantautori più sensibili e originali della sua generazione. Oltre alla militanza in formazioni come Screaming Tree, Queens of the Stone Age (con i quali già condivise il palco con Billy Gibbons), Afghan Whigs ha pubblicato dieci album da solista e collaborato con artisti come PJ Harvey, Isobel Campbell, Melissa Auf Der Maur e gli italiani Afterhours di Manuel Agnelli. 
 
Dopo di lui i Supersonic Blues Machine, duo formato da Fabrizio Grossi bassista, produttore e songwriter e il batterista Kenny Aronoff (già batterista per i più grandi della musica mondiale, da Bob Dylan a B.B. King). Dopo l’esordio ufficiale con “West of Flushing, South of Frisco”, nel 2017 hanno pubblicato “Californisoul”, loro secondo album, disco rock blues con pulsazioni soul funk e hard. L’album è arricchito dalla partecipazione di guest stellari come Billy Gibbons, Steve Lukather, Robben Ford, Walter Trout, Eric Gales. Proprio Gibbons, cantante e chitarrista degli ZZ Top sarà con loro sul palco del Festival.
 
William Frederick Gibbons detto Billy è il chitarrista e voce solista degli ZZ Top con i quali ha pubblicato 28 album dal 1969 ad oggi entrando nella leggenda della musica rock blues mondiale. Si tratta della sua prima volta al Pistoia Blues Festival in 40 anni di carriera e 50 milioni di album venduti.
 
Casablanca, super band formata dai due ex Deasonika Max Zanotti (voce e chitarra nonché una delle voci dei Rezophonic) e Stefano Facchi (batteria) insieme a Antonio Mesisca (basso) e Rosario Lo Monaco (chitarra). Il disco arriva a tre anni di distanza dall’esordio omonimo del 2015.
 
Non solo Piazza Duomo: da domani tutta la città tornerà a respirare lo spirito del Blues con il mercatino e tantissima musica nel centro storico. Ecco un riassunto delle principali attività collaterali tutte ad ingresso libero di domenica 15 luglio.
 
PIAZZA GAVINANA (Globo) / Appuntamento mattutino alle ore 12:00 con i pisani The Cabin Fevers che si esibiranno in Piazza Gavinana per presentare il loro album “Roll On Down” che include “Carry On” brano inserito nella compilation del Festival “Pistoia Blues Next Generation” arrivata al quarto volume. La band propone un rock blues d’effetto. Alle 19:00 i SuperDownHome. I SDH sono Henry Sauda e Beppe Facchetti (già con Granny Says, Lousiana Red, Slick Steve & The Gangsters). Cigarbox, cassa, rullante, voce: un duo legato alle tradizioni del blues rurale ma proiettato verso le contaminazioni con rock’n’roll, country, folk e punk. Il loro potente disco d’esordio è “Twenty Four Days”.