“Puccini World Festival”, al Teatro del Giglio dal 6 all’8 ottobre

0

LUCCA – Ecco il “Puccini World Festival”: l’evento dal 6 all’8 ottobre al Teatro del Giglio, con la   partecipazione di Sky international

Cassa di risonanza mondiale per Lucca, grazie al pubblico selezionato: in città arrivano i Patrons del Puccini e la sua Lucca e personaggi del Jet Set internazionale 

Così come annunciato al LuBeC 2016, le promesse di Andrea Colombini divengono, come sempre, realtà.

Ed il primo Festival dedicato a Giacomo Puccini a Lucca, il Puccini e la sua Lucca Festival, l’unica manifestazione mondiale dedicato al Maestro con eventi tutto l’anno e la sola a carattere permanente da quasi 14 anni, si arricchisce di una nuova grande appendice, destinata ad un pubblico decisamente molto esclusivo e particolare. L’appuntamento è dal 6 all’8 ottobre 2017, al Teatro del Giglio.

Si tratta del  Puccini World Festival, un evento che nasce come una esigenza dei patrons esteri del Puccini e la sua Lucca Festival di creare, a fianco del festival giornaliero dedicato ad un pubblico di medio livello, un appuntamento annuo, individuato nel primo fine settimana di ottobre, riservato ai sostenitori del Puccini e la sua Lucca, con eventi di altissimo livello nel nome di Giacomo Puccini.

Si comincia, dunque, con il primo fine settimana di ottobre, dal 6 all’8: in scaletta c’è una tre giorni di grandi concerti, cene di gala e degustazioni di vini di livello internazionale, ma di produzione locale e toscana, tutta organizzata dal Puccini e la sua Lucca Festival in collaborazione con il Teatro del Giglio e con la partecipazione di Sky International e Latimer Ltd Londra. Questi ultimi filmeranno non solo la preparazione del festival, ma anche la messa in scena completa de LA BOHEME di Giacomo Puccini, con la regia e la direzione orchestrale di Andrea Colombini, che il 7 Ottobre rappresenterà il cuore stesso del Festival.

Un Festival per cui non ci sono biglietti in vendita – solo i patrons possono acquistare il pacchetto di tutte le manifestazioni, con accesso privato dalla pagina del sito del PUCCINI E LA SUA LUCCA (http://www.puccinielasualucca.com/pwf-2017.html) – e che dunque si profila non solo come una grande occasione culturale, ma come chance riservata ad un pubblico che porterà a Lucca, per tre giorni, un indotto straordinario in un periodo di media stagione.

Il programma del Festival prevede due concerti lirico sinfonici (con coro, orchestra e solisti, e con repertorio lirico sinfonico) , con la partecipazione di nomi di punta della lirica italiana (tra cui Francesca Patané, Silvana Froli, Nicola Mugnaini, Stefano Cresci e molti altri solisti di rilievo nazionale ed internazionale), la messa in scena de LA BOHEME di Puccini, nell’allestimento in collaborazione con il teatro del Giglio, con nuovi costumi forniti dalla Fondazione Cerratelli di Pisa, partner dell’Iniziativa, e con la partecipazione di Sky International per la ripresa e regia video dello spettacolo (che andrà in tutto il mondo, grazie alla più importante rete culturale del pianeta).

Il tutto sotto la direzione e, nel caso de LA BOHEME , anche la regia, di Andrea Colombini, creatore del Festival, presidente del Puccini e la sua Lucca, direttore d’orchestra e soprattutto testimonial per Sky International di Puccini e della sua immensa passione per Puccini, passione che verrà ritratta in un documentario esclusivo che andrà in onda a livello mondiale nel dicembre 2017.

E in più per tutti gli ospiti un evento straordinario: l’Orchestra degli Ottoni e Percussioni del Teatro alla Scala di Milano, con il pianista Antonio Di Cristofano, e sotto la bacchetta di Brian Richard Earl eseguiranno un concerto matinée dedicato a George Gershwin (con l’esecuzione della RHAPSODY IN BLUE per pianoforte e jazz band, dell’AMERICA IN PARIS e di arie di Puccini arrangiate per ottoni e percussioni, tra cui il Nessun Dorma da Turandot) e Puccini ovviamente. Un grande programma dunque, con quasi 300 interpreti coinvolti.

Un accento particolare va posto, poi, sulla collaborazione con la FONDAZIONE ARPA, il cui presidente onorario è ANDREA BOCELLI e il cui presidente operativo è il Prof. Franco Mosca, scienziato di fama internazionale presso l’Università di Pisa, la quale, grazie anche alla SIDEBLOOM srl di Torino che cura il marketing internazionale del festival, è divenuta l’ente di beneficienza a cui verranno destinati parte dei ricavati del Festival.

Un salto di livello – non di qualità ma di target di pubblico – grazie anche alla collaborazione con tour operators internazionali e soprattutto con una ricca schiera di supporters internazionali di Colombini e del suo Festival, che hanno scelto Lucca ad ottobre per realizzare un grande evento mondano e di cultura.

“Sono fiero di aver realizzato il sogno di un mio personale Festival, di livello altissimo ed indiscutibile,  dedicato a Puccini ed alla messa in scena dei suoi capolavori. Lo annunciai al Mibac circa un anno e mezzo fa ed il progetto è slittato solo per cause temporali. Ora la macchina è oliata e perfetta e grazie alla collaborazione con il Giglio di Lucca, con sponsors internazionali di altissimo livello, con i nostri patrons mondiali, con Sky che mi ha scelto come testimonial pucciniano a livello mondiale – e questo per me è l’onore sicuramente più grande – potremo garantire a Lucca tre giorni di grande impatto spettacolare e anche mediatico, vista la presenza a Lucca di personaggi importanti del jet set internazionale, del mondo della finanza e dell’arte, che appoggiano e sostengono i nostri sforzi e hanno subito amato l’idea del nostro Festival. Per me poi dirigere e fare la regia della mia opera più amata, LA BOHEME, dopo che ne ho curato ben due allestimenti in San Giovanni ed adesso posso realizzarla con uno stuolo di interpreti splendidi e con una grande orchestra ed una scenografia splendida – per non parlare dei nuovi splendidi costumi realizzati dalla Fondazione Cerratelli di Pisa, cui va il mio più incondizionato riconoscimento – ebbene è una grande gioia. Se ad essa sommo il fatto che Sky ha già acquistato i diritti e filmerà la performance per trasmetterla in tutto il mondo, ebbene se volevate un salto di qualità per Puccini, ebbene eccovelo. E tutto made in Lucca, anzi made in PUCCINI E LA SUA LUCCA sempre di più l’ente pucciniano mondiale per eccellenza.”

Il Festival avrà inizio il 6 Ottobre alle ore 19, tutti i concerti avranno luogo alle ore 19, a parte il matinée dell’8 Ottobre che  si  svolgerà alle ore 11.30-

Non ci sono singoli biglietti in vendita per le rappresentazioni ma solo possibilità di acquisto di pacchetti per patrons (http://www.puccinielasualucca.com/pwf-2017.html)

No comments

*