Tenore caduto durante la Turandot, il Maestro Veronesi citato a giudizio

3

TORRE DEL LAGO – “In merito all’ incidente del il 7 agosto 2015 di cui sono stato vittima durante la rappresentazione di Turandot al Gran Teatro all’aperto di Torre del Lago, che mi ha causato notevoli sofferenze per le lesioni gravissime riportate anche con notevoli limitazioni funzionali permanenti, la Procura della Repubblica di Lucca ha disposto la citazione a giudizio per il Maestro Alberto Veronesi (Presidente della Fondazione Festival Pucciniano), Uberto Bonetti (costruttore del montacarichi, poi crollato, sul quale ero seduto in scena durante la rappresentazione) ed Adalgisa Mazza (ex presidente della Fondazione Festival Pucciniano)”.

Lo scrive in una nota Marco Voleri, tenore, del cui incidente durante la Turandot TGregione.it aveva dato notizia ( LEGGI ANCHE: Cede la piattaforma durante la Turandot, vertebra rotta …  ).

“Da subito gli accertamenti tecnici della Procura avevano rilevato gravi inadempienze sulla normativa della sicurezza sul lavoro, anche riguardo ai pubblici spettacoli, individuando le figure responsabili – prosegue Voleri -: “Durante il lungo periodo in cui, per le conseguenze dell’incidente, ho dovuto sottopormi a cure e riabilitazioni, oltre che alla totale inattività, solo l’ex presidente Adalgisa Mazza si è interessata alle mie condizioni di salute, mentre gli attuali rappresentanti della Fondazione hanno fatto sentire il loro “silenzio”: nessuna richiesta d’informazioni, nessuna vicinanza. L’attività della Procura di Lucca ha fatto emergere la problematica di una non adeguata attività di prevenzione della sicurezza per i lavoratori dello spettacolo, visto che non è la prima volta che incidenti più o meno gravi si verificano sui palcoscenici”.
La richiesta di rinvio a giudizio è a firma del pm della Procura di Lucca Giuseppe Amodeo, mentre la prima udienza, difronte al giudice Stefano Billet, è fissata per il 7 febbraio 2018.

3 comments

Post a new comment

*