Un Amleto in chiave comica in scena stasera a Torre del Lago. E prima, i Puffi in salsa Gomorra

Entra nel vivo, con la terza serata, “Shake the Show”, la rassegna teatrale dei bambini e ragazzi di Teatro Rumore, all’auditorium Caruso, all’interno del Festival Pucciniano di via delle Torbiere, a Torre del Lago. Ogni sera, fino a domenica 17, i giovani attori di Teatro Rumore, diretti da Davide Moretti, proporranno performance per tutti i gusti: commedie divertenti e opere shakespeariane.
Questo dunque il programma della terza serata, mercoledì 13 giugno, che si ripeterà, identico, anche giovedì 14 giugno.

Alle 20:00, il pubblico verrà trasportato nel magico mondo degli ometti blu, alti due mele o poco più. Impossibile non conoscerli: sono i Puffi. Ma sono molto diversi rispetto a come li ricordiamo: anziché amare il prossimo e la natura, si infiltrano nella politica con i “colletti bianchi”, sequestrano le persone, incendiano le discariche e sotterrano rifiuti radioattivi. Sono “I Puffi nella Terra dei Fuochi”, la nuova commedia di Teatro Rumore che, come dice il titolo, è una denuncia delle eco mafie, ma in salsa blu: una via di mezzo tra i Puffi e Gomorra. Lo spettacolo assicura tante risate, ma anche amare riflessioni. E porta in sé un messaggio di speranza: non tutti i Puffi hanno ceduto ai facili guadagni. C’è anche chi, come Puffo Sognatore, ha delle ambizioni oneste e vuole semplicemente impegnarsi per realizzarle. Chissà se, con il suo animo puro, riuscirà a sopravvivere in un mondo tanto feroce.

Alle 22:00 tutti in Danimarca, con “Amleto. Non abbattermi”, una versione comica e senza drammi (pure un po’ volgare) della celebre tragedia che ha per protagonista il principe Amleto. “Lo scopo di questa versione di Amleto è, come da sottotitolo, non abbattere il pubblico” spiega il regista Davide Moretti. Una lettura non convenzionale dell’opera, che tralascia il monologo “essere o non essere” e si avventura su un terreno più prosaico, che ha per protagonista non la follia di Amleto, ma la sua voglia di leggerezza, il suo desiderio irrefrenabile di ballare le hit musicali insieme a Ofelia. Un inno alla vita, da amare oltre le storture e le avversità, uno spettacolo divertente ma non per questo meno ricco di emozioni e riflessioni. Il finale, un omaggio all’emancipazione delle donne, stupirà il pubblico.
Con un solo biglietto, del costo di 5 euro, è possibile assistere a tutte le performance della serata. Il biglietto è acquistabile la sera stessa in teatro o in prevendita (info 331 6211682, teatrorumore@gmail.com). Il festival “Shake the Show” è organizzato da Teatro Rumore con il contributo di Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e il patrocinio di Festival Pucciniano, Comune di Viareggio e Istituto Comprensivo Tomei di Torre del Lago. L’iniziativa infatti ha anche un’anima sociale: gli alunni delle scuole Tomei di Torre del Lago che partecipano al progetto “A Teatro con Rumore”, che vuole incentivare l’amore per il teatro tra i giovani, potranno assistere gratuitamente agli spettacoli.

Per ulteriori informazioni, www.teatrorumore.com, pagina Facebook Teatro Rumore