Cultura: il Teatro Comunale di Pietrasanta torna a splendere, taglio del nastro è evento diretta tv-social con concerto di Michael Guttman

E’ fissata per sabato 19 dicembre 2020 alle ore 17.30 la cerimonia di inaugurazione del nuovo teatro cinema comunale di Pietrasanta che torna a nuovo splendore e si mostra alla città dopo gli importanti lavori di riqualificazione ed ammodernamento realizzati dall’Amministrazione Comunale di Pietrasanta negli ultimi mesi. Il maxi intervento segue quello di restauro e risanamento conservativo del tetto eseguito nel 2016. L’inaugurazione sarà nobilitata dal concerto inaugurale diretto dal Maestro Michael Guttman. Lo storico Teatro Cinema Comunale di Pietrasanta è stato infatti oggetto di massicci lavori che hanno riguardato le più importanti strutture interne: platea, palco, foyer e servizi tra cui biglietteria, bar e servizi igienici ; lavori attesi da molto tempo che hanno profondamente mutato l’aspetto della sala che oggi si presenta con la predominanza del colore “blu di Prussia” grazie alle 452 nuove poltroncine e grazie al nuovo sipario in velluto blu corredato di nuovi arlecchino e mantovana. Lavori importanti che hanno riguardato anche la pavimentazione e i rivestimenti e che oltre all’aspetto estetico hanno soprattutto migliorato comfort, funzionalità ed efficienza per gli artisti, operatori e spettatori. Fortemente voluta dal Sindaco Alberto Stefano Giovannetti e sollecitata dalla Fondazione Versiliana guidata da Alfredo Benedetti, le opere di restyling complessivo degli ambienti seguite dall’ufficio lavori pubblici prima con l’assessore Francesca Bresciani e successivamente da Matteo Marcucci, consegnerà alla città un teatro cinema che oggi può considerarsi un vero e proprio gioiello e che potrà tornare ad aprire le sue porte al pubblico, ospitare eventi e spettacoli, ed essere il cuore pulsante della vita culturale della città, non appena l’emergenza sanitaria lo consentirà. Alla cerimonia di inaugurazione, che non potrà svolgersi in presenza di pubblico a causa delle normative anti – contagio, si potrà assistere da casa attraverso i social della Fondazione Versiliana, del Comune di Pietrasanta (Facebook e Youtube) e in TV grazie alla collaborazione con l’emittente “NOI TV” che trasmetterà in diretta l’evento organizzato dalla Fondazione Versiliana con la conduzione di Federico Conti, mostrando gli interventi delle autorità, immagini del nuovo teatro e della bella Piazza Duomo addobbata per le festività natalizie e naturalmente il concerto, il primo, che si svolgerà sul palco del teatro. Al taglio del nastro saranno presenti il Sindaco Alberto Stefano Giovannetti , il Sen. Massimo Mallegni, il presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti, il Direttore Artistico del Festival La Versiliana e della stagione di prosa del Comunale Massimo Martini, l’assessore ai lavori pubblici, Matteo Marcucci e l’assessore alle attività produttive, Francesca Bresciani. “Il Teatro Cinema – spiega il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – è una ricchezza per il centro storico e per la comunità in particolare durante i mesi invernali perché garantisce continuità nelle presenze e nella promozione del territorio. Questo spazio è un motore di aggregazione per le nostre contrade, per le nostre scuole e per associazioni molto importante che abbiamo dimostrato con risorse e fatti concreti di volere valorizzare. Riconsegniamo alla comunità un teatro cinema sicuramente più accogliente, funzionale, moderno e soprattutto il linea con le ambizioni della nostra città. Ringrazio gli assessorati che hanno seguito il progetto, quindi i lavori pubblici e l’ufficio cultura, la Fondazione Versiliana e tutti i tecnici. Oggi è un giorno che ricorderemo, ma il più bello in assoluto sarà quando potremo sederci su queste poltroncine per goderci una commedia o un film”. Parla di speranza e futuro il presidente della Fondazione Versiliana, Alfredo Benedetti. “Serviva un segnale di speranza in un momento di forte crisi per gli operatori dello spettacolo e per il pubblico e per questo non abbiamo voluto rinunciare ad inaugurare il teatro non appena conclusi i lavori. Non appena sarà possibile tornare a fare eventi dal vivo con il pubblico in presenza, a Pietrasanta gli artisti e spettatori troveranno un ambiente rinnovato e più funzionale. L’attuale situazione di chiusura non deve fermare la cultura e la progettualità e in attesa del ritorno alla normalità saremo pronti ad essere una nuova “casa” bella e funzionale per la cultura e per l’arte scenica”. Del concerto inaugurale sarà invece protagonista Michael Guttman, celebre violinista belga, cittadino onorario di Pietrasanta, nonché ideatore e direttore artistico del prestigioso festival internazionale di musica da camera “Pietrasanta in Concerto”, rassegna musicale fiore all’occhiello della città. Con lui si esibirà“EstrOrchestra” l’ensemble di archi formatasi con la direzione musicale della violinista Chiara Morandi. In programma musiche di Ennio Morricone, Michael Legrand, Mozart, Vivaldi e Bach oltre al concerto di Natale di Arcangelo Corelli.

I numeri dell’intervento di restauro: 

452 poltroncine nuove in velluto blu per platea e galleria

586 mq di nuovi pavimenti in platea ed in galleria

300 mq di pannelli a rivestimento della platea resi opachi

200 mq di nuovi rivestimenti per le pannellature in legno e gli specchi di ingresso, biglietteria, bar, foyer

600mq di panno oscurante in cotone ignifugo per la quadratura scenica

250mq di velluto blu per i nuovi sipario, arlecchino e mantovana

nuovi pavimentazione, rivestimenti, sanitari ed impianti elettrico ed idraulico nei servizi igienici a piano terra

Un po’ di storia

Il teatro comunale che si affaccia sulla Piazza Duomo, piazza principale della città, è da quasi 350 anni uno delle anime pulsanti di Pietrasanta, fin dal 1674 quando venne allestito il primo ambiente adibito a teatro chiamato “lo Stanzone delle Commedie”. Nel 1779 un gruppo di 12 nobili locali si costituì col nome di “Accademia degli Aerostatici”, con l’intento principale di demolire il primo salone e costruire un nuovo e vero teatro per la cittàà per le rappresentazioni delle commedie e del carnevale. Il nuovo teatro, realizzato dall’ingegner Domenico Svanascini era costituito da un’ampia sala a ferro di cavallo su cui si affacciavano tre ordini di palchi, edificato in un’area libera posta a ridosso del Palazzo Pretorio. Il Teatro fu inaugurato nel 1785. Dal 1935 il teatro divenne comunale dopo diverse vicissitudini. Nel dopoguerra il Teatro assumerà la fisionomia attuale con una prima trasformazione con due terrazze e le relative colonne, poi – nel 1960 – la decisione di costruire un’unica galleria in modo da avere una platea più ampia e più comoda. Gli ultimi lavori di ristrutturazione risalgono al 1991 quando il teatro fu adeguato alle normative vigenti, rinnovato negli arredi, dotazioni sceniche e dotato di camerini per gli artisti e più recentemente al 2016 quando fu oggetto di un profondo intervento di restauro e risanamento conservativo del tetto. Oggi, dopo 30 anni dall’ultimo grande intervento sugli interni della sala, il Teatro torna allo splendore grazie all’importante opera di ristrutturazione e restyling firmata dall’Amministrazione Comunale Giovannetti.

Gli artisti e il Teatro Comunale di Pietrasanta

Nel corso della sua storia più recente le tavole del Teatro Comunale di Pietrasanta sono state calcate dai più grandi artisti del panorama italiano del teatro e non solo : Da Giorgio Gaber che proprio al Comunale di Pietrasanta ha voluto registrare le uniche riprese esistenti di un suo spettacolo a Giorgio Albertazzi, da Luigi e Luca De Filippo a Michele Placido, da Gabriele Lavia, a Franco Branciaroli, da Paolo Poli a Lindsay Kemp, Gigi Proietti, Mariangela Melato,Tino Buazzelli.

Tanti sono stati i grandi artisti che sono passati da Pietrasanta, in particolare in occasione delle stagioni di prosa organizzate dalla Fondazione Versiliana. Un elenco difficile da rendere esaustivo nel quale però sono certamente da ricordare anche Massimo Ranieri, Monica Guerritore, Vincenzo Salemme, Alessio Boni , Serra Ylmaz, Rocco Papaleo, Alessandro Benvenuti, Emilio Solfrizzi, Amanda Sandrelli, Sebastiano Lo Monaco, Stefano Accorsi, Giuseppe Pambieri,   Giuliana De Sio, Gaia De Laurentiis, Vittoria Puccini, Ugo Pagliai, Gianrico Tedeschi, Alessandro Haber, Luca Zingaretti, Nancy Brilli, Giuliana Lojodice, Aroldo Tieri, Gian Marco Tognazzi, Gianni Morandi, Marco Paolini, Kim Rossi Stuart, Glauco Mauri, Roberto Sturno, Marco Bellocchio, Ambra Angiolini, Gene Gnocchi, Maurizio Crozza, Massimo Dapporto, Umberto Orsini, Eros Spagni, Paola Gassman, Angela Finocchiaro, Massimo Lopez e tanti tanti altri grandi nomi.

 Il Teatro Comunale oggi:

Il Teatro Comunale di Pietrasanta è gestito dalla Fondazione Versiliana ed accoglie principali eventi cittadini: oltre ad essere l’unica sala cinematografica della Città, il teatro ospita la stagione di prosa organizzata dalla Fondazione Versiliana, gli eventi del carnevale Pietrasantino, alcuni eventi del festival di danza “Dap Festival”, la rassegna “Musica e Parole”, il festival di filosofia “Sophia”, spettacoli di compagnie amatoriali, le recite scolastiche di fine anno e molto altro.

E il Cinema…

Il Cinema Teatro Comunale di Pietrasanta , gestito da Apuania CineService, è la sala d’essai riferimento per i cinefili pietrasantini e non solo. Dotato di un sistema di proiezione Cinemeccanica Digital Solution e impianto audio Dolby analogico/digitale CP 650, è in grado di proporre anche proiezioni 3D.

La sala ospita una programmazione di prima visione con una attenzione particolare al cinema di qualità. Diverse iniziative accompagnano l’attività: rassegne, retrospettive, film restaurati, proiezioni per le scuole, incontri con registi. Protagonista di eccezione il regista premio Oscar e illustre cittadino onorario di Pietrasanta Alfonso Cuaron che proprio nel 2013 ha scelto la sala per l’anteprima nazionale del suo “Gravity” e recentemente è stato protagonista di un affollato incontro in occasione della proiezione in esclusiva del suo ultimo film “Roma”.

Molti altri sono stati i registi che hanno accettato l’invito ad incontrare il pubblico del Comunale fra i quali Mario Balsamo, che ha scelto Pietrasanta e l’interno del cinema per girare alcune scene del suo “Mia madre fa l’attrice” (presentato al Torino Film Festival), Antonio Morabito e Daniele Gaglianone.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: