Dalla Campania alla Versilia, sgominata la banda delle truffe alle assicurazioni

0

FIRENZE – Alle prime ore del mattino personale della Squadra Mobile della Questura di Firenze, a seguito di una articolata e complessa attività di indagine, ha eseguito una serie di provvedimenti cautelari emessi dall’ufficio GIP del Tribunale di Firenze su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Firenze nei confronti di cinque indagati, appartenenti a un sodalizio criminale campano, operante in Versilia, dedito alle truffe in danno di compagnie assicurative mediante falsi sinistri stradali. Gli arrestati sono Salvatore Mundo, detto o’ mister, già in carcere a Parma per estorsione in Versilia, Gianluca De Chiara e Marino Cesario, catturati a Caserta, e i titolari della carrozzeria Stadio di Camaiore, Aldo e Sandro Castoro, finiti ai domiciliari e difesi dall’avvocato Fabrizio Bartolini.

Sono state inoltre deferite, in stato di libertà, altre 64 persone – molte delle quali residenti a Viareggio e Torre del Lago, tra cui anche Alessandro Discetti e l’avvocato Gionata Bonuccelli  – che, reclutate dietro compenso, si sono rese disponibili a ricoprire una parte di “attori” dei falsi sinistri stradali, nonché due legali, gli avvocati di Viareggio, Massimo De Prete e Andrea Brazzini, con lo studio in Galleria D’Azeglio  ( lo studio dei legali, questa mattina, è stato perquisito a lungo e gli stessi interrogati dal pm e dal dirigente della Mobile fiorentina che hanno acquisito agli atti i vari fascicoli dei sinistri “incriminati” ), per i quali la Procura ha chiesto la sospensione dalla professione, un medico legale, il dottor Luciano Graziosi,  ed altro titolare di autocarrozzeria a Massa, che hanno avuto, per le loro specifiche competenze professionali, un ruolo di particolare rilievo nella predisposizione delle artificiose pratiche assicurative volte alla richiesta risarcitoria.

Le indagini, condotte dalla Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile di Firenze, diretta dal dottor Alfonso Di Martino ( che questa mattina, con il pm di Firenze Giulio Monferini ha assistito alle perquisizioni degli studi legali dei due avvocati di Viareggio ), sviluppatesi nel territorio toscano e, in particolare, nel comprensorio della Versilia, hanno rivelato – ha spiegato il procuratore Creazzo –  come gli affiliati al “clan dei casalesi”, al fine di incamerare somme di denaro destinate alle casse del clan, si sono dedicati ad altre attività più remunerative, tra cui le truffe in danno delle compagnie assicurative mediante falsi sinistri stradali.

Le risultanze investigative hanno quindi consentito di ricostruire la struttura verticistica dell’organizzazione criminale dedita alle truffe in danno delle compagnie assicurative, la complessa e articolata organizzazione dei falsi sinistri, i ruoli degli associati, nonché il linguaggio convenzionale utilizzato per concordare le modalità da seguire.

Il procedimento origina da uno stralcio dell’ indagine condotta dalle Squadre Mobili
delle Questure di Firenze e Caserta nell’ambito del procedimento penale istituito presso la Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Napoli, nei confronti di numerosi soggetti affiliati al clan camorrista dei casalesi, riconducibile alle famiglie Schiavone, Iovine e Russo. Le indagini, inizialmente finalizzate alla cattura dell’allora latitante Antonio Iovine, successivamente concentratesi sugli interessi economici del suddetto clan – dapprima circoscritti alla provincia di Caserta, poi estese nel territorio toscano, in particolare nella Versilia – culminavano con l’esecuzione di 37 provvedimenti cautelari eseguiti il 28 febbraio 2013 ed il 16 maggio 2014, in relazione ai reati di associazione per delinquere di tipo mafioso, estorsione, traffico d’armi, stupefacenti, ed altro. Tra le attività illecite riconducibili al clan dei casalesi, finalizzate a reperire il denaro necessario alla sopravvivenza ed al rafforzamento del sodalizio, spiccavano anche le truffe in danno delle compagnie assicurative mediante falsi sinistri stradali ed altre condotte di frode, attività che hanno generato il procedimento penale culminato oggi con gli arresti.  Tramontata, a causa della grave crisi economica che ha colpito il settore dell’edilizia, la principale attività criminale (costituita da estorsioni) che aveva consentito al clan camorrista di incamerare ingenti somme di denaro, gli affiliati residenti nella zona della Versilia si sono dedicati ad attività più remunerative, quali il traffico di sostanze stupefacenti, il trasporto e la reimmatricolazione all’estero di auto acquistate in Italia con leasing e/o finanziamenti e poi denunciate per furto, le truffe in danno delle compagnie assicurative mediante falsi sinistri stradali ed altro.

Questi tutti gli indagati, come da ordinanza del giudice, dottoressa Erminia Bagnoli, oggetto di richiesta di misure cautelari:

  1. MARINO Cesario
  2. DE CHIARA Gianluca
  3. MUNDO Salvatore detto Mister
  4. BRAZZINI Andrea
  5. CASTORO Sandro
  6. CASTORO Aldo
  7. DE PRETE Massimo
  8. GRAZIOSI Luciano

Da ritenersi indagati unitamente ai seguenti soggetti non oggetto di richiesta di misure cautelari:

  1. MARTINO Francesco
  2. AMBROSIO Immacolata
  3. ARDENTI Piermarino
  4. AUTIERO Angela
  5. BARBATO Angelo
  6. BARBATO Lorenzo
  7. BERTUCCELLI Andrea
  8. BONUCCELLI Gionata
  9. BONUCCELLI Renata
  10. CANNATA Francesco
  11. CIOFFO Loredana
  12. CIOFFO Rinaldo
  13. COMELLI Arturo Fausto
  14. D’AMBROSIO Carmine
  15. DE CHIARA Daniele
  16. DE CHIARA Guglielmo Daniele
  17. DE CHIARA
  18. DE LUCIA Bruno
  19. DE LUCIA Vincenza
  20. DE MICCO Antonio
  21. DELLA GATTA Vincenzo
  22. DELLO MARGIO Andrea,
  23. DELLO MARGIO Maieoi
  24. BUFFA DI BLASI Claudio
  1. DI SARNO Emanuele
  2. DISCETTI Alessandro
  3. FERRARO Barbara
  4. FRANCESCHI Sandro
  5. FUSCO Giuseppe
  6. GALANTE Franco detto “Ciccio Gullit
  7. GIANNONI Emiliana
  8. GUIDI Stefano
  9. IAMPIERI Giulia
  10. MARINO Guglielmo
  11. MESSERSF Andrea
  12. MICHELOTTI Massimo
  13. MOSCA Giancarlo
  14. MUSCATELLO Maria
  15. NEVARI Claudio,
  16. ORSETTI Enzo
  17. ORSETTI Luca
  18. ORLANDO Maria
  19. PINTO Luigia
  20. RICCI Oliviero
  21. ROMANO Nicola
  22. BUGIATI Alessio
  23. RUGIATI Roberto,
  24. SALIR Simone
  25. SANTONOCITO Giovanni
  26. SANTONOCITO Giuseppe
  27. SANTUCCI Luigi
  28. SANTUCCI Lino
  29. TARGI Lidia
  30. TEDESCHI Alessandra
  31. TEDESCHI Lorenza
  32. TRAPANI Giuseppe

 

 

 

No comments