Daspo urbano a Pisa per un 46enne

0

PISA – Daspo Urbano per un 46enne divieto d’accesso per 6 mesi nella zona di Corso Italia.

Il provvedimento del Questore riguarda un cittadino rumeno sorpreso due volte a stazionare in violazione del Regolamento di polizia urbana e ritenuto pericoloso per la sicurezza urbana per i suoi precedenti di polizia.

Era stato sorpreso due volte sdraiato sulla strada dal corpo dalla Polizia Municipale nel corso di un controllo della zona di Corso Italia e colpito da due ordini di allontanamento dalla stessa zona; nei confronti del 46enne, il Questore della Provincia di Pisa, dr. Paolo Rossi, ha emesso oggi il “daspo urbano”.

Nel caso specifico il destinatario del decreto, il primo provvedimento formale emanato ai sensi del D.L. nr.14 del 20 febbraio 2017, oltre ad essersi reso autore in due occasioni delle violazioni di legge previste dalla normativa, è risultato pericoloso alla luce dei suoi pregiudizi penali (reati contro il patrimonio ed altro) che hanno contribuito alla decisione di applicare la nuova misura.

Per mesi sei quindi, divieto di accesso in Corso Italia ed in caso di violazione alla prescrizione del Questore il soggetto sarà deferito alla Procura della Repubblica di Pisa ed inizierà un procedimento penale.

Il Decreto Legge n.14 del 20 febbraio 2017 convertito nella legge n.14/2017 ha introdotto questa nuova “misura di prevenzione”, in base alla quale il Questore può disporre, per un periodo da 6 mesi a due anni, un vero e proprio “divieto di accesso” nelle aree relative alle infrastrutture del trasporto pubblico locale, urbano ed extraurbano nei confronti di coloro che impediscono “la libera accessibilità o la fruizione” di dette aree, che ne violano i regolamenti interni o che vengono trovati in stato di ubriachezza, che compiono atti contrari alla pubblica decenza o esercitano abusivamente l’attività di commerciante o di posteggiatore. L’emissione del provvedimento del Questore è prevista, però, solo nel caso di reiterazione delle condotte incriminate e solo qualora il soggetto possa essere ritenuto pericoloso per la sicurezza pubblica.

Sempre a seguito dei controlli effettuati nella zona della Stazione e il centro cittadino   nell’ambito dei servizi di prevenzione appositamente svolti nel corso della settimana dalle Volanti e dal Reparto Prevenzione Crimine di Firenze, sono stati emessi, sempre a firma del Questore di Pisa, 6 Fogli di Via Obbligatori con Divieto di Ritorno a Pisa per anni tre  nei confronti di altrettanti soggetti identificati dagli Agenti di Polizia nel centro cittadino perché resesi responsabili rispettivamente di furto presso due esercizi commerciali di Corso Italia e  di ricettazione di auto rubate  e  ritenuti socialmente pericolosi dopo gli accertamenti svolti dalla Divisione Anticrimine della Questura

 

No comments