Davide Baccili, un giovane “Bad” sul tetto del mondo

VIAREGGIO (LU) – Tredici anni, “beacher” da poco più di tre e con il Carnevale di Viareggio nel sangue: è Davide Baccili che, dal vivaio firmato Bad Players, si è issato sul gradino più alto del beach tennis mondiale laureandosi a Terracina campione di doppio maschile nella categoria under 14.

Davide, in coppia con Nicola Manfredini, è entrato in gara al secondo turno degli ITF Beach Tennis World Championships (10-16 giugno): un esordio “morbido”, in due set (5-3 4-2 al binomio Pantoli-Zuffi) che ha portato i ragazzi direttamente in semifinale. Dove hanno incrociato il doppio più quotato per la vittoria del titolo mondiale, formato dai russi Filatkin e Kolobov: perso nettamente il primo set (4-1), Davide e Nicola hanno riordinato le idee “cambiando tattica – racconta Luca Baccili, papà di Davide – e giocando palla lunga sugli avversari. Le schiacciate dei russi sono diventate sempre meno efficaci e, alla fine, l’hanno spuntata”. Con un duplice 4-2, che li ha proiettati in finale.

Ad attenderli un’altra coppia “top” del seeding, Ballestrieri-Frattolillo (quest’ultimo campione del mondo under 14 di singolo): dopo un primo set costellato da tantissimi errori e perso 5-3, la premiata ditta Baccili-Manfredini ha ingranato la marcia giusta lasciando agli avversari appena 3 game nei due set successivi, chiusi con un perentorio 4-1 4-2 che da dato il via alla festa iridata.

La spedizione “mondiale” del giovane Baccili a Terracina è stata impreziosita anche dal terzo posto nel doppio misto di categoria under 14, conquistato in coppia con Alice Pepi.