Del Ghingaro ebreo: “La scritta sul cimitero non offende il Sindaco ma il genere umano”

0

TORRE DEL LAGO – “Del Ghingaro ebreo”, la scritta è apparsa sul muro del cimitero di Torre del Lago. “Non offende la persona di Giorgio Del Ghingaro, pertanto non si rende necessaria nessuna attestazione di solidarietà al Sindaco.  Quella scritta offende il genere umano ed è ignobile – commenta Laura Servetti con altri appartenenti della maggioranza, incluso il direttivo di Viareggio Democratica che tramite l’avvocato Fabrizio Miracolo ha inviato lo scritto alla stampa :”Ci vergognano un po’Sindaco che nella nostra città,possano succedere cose del genere e ci scusiamo a nome di tutti i viareggini che come noi si sentiranno feriti da quella scritta. È palese che la memoria di tragici eventi e’ corta e merita di essere coltivata e riproposta ogni volta che la storia anche nella nostra comunità offre l’occasione. Il pericolo è che alzare i toni senza giustificazione può portare ad episodi deprecabili come quella scritta. Nessuno ha deciso che si farà l’impianto di cremazione a Torre del Lago,al contrario il Consiglio Comunale ha invece deciso,tenuto conto della richiesta dell’utenza, di iniziare un percorso partecipativo per verificare se vi siano i presupposti alla luce di approfondite analisi tecniche, per costruire l’impianto. Appendere striscioni in ogni dove, compresa la casa della delegata al Senato del collegio di zona, minacciare azioni contro la loro rimozione forzata, alimentare il tam tam sui social peraltro con post sempre delle stesse persone non lontane dal coinvolgimento politico…sono tutte azioni che fanno pensare al rischio di infiltrazioni partitiche e/o movimentistiche e di strumentalizzazioni. Auspichiamo sin d’ora che il percorso partecipativo, non sia inquinato dalla presenza,di agitatori politici in perenne campagna elettorale, il cui unico interesse,non è certo il benessere dei cittadini, ma l’opposizione in se’ e per se’ al Sindaco ed alla Giunta”

No comments