Di mercoledi a Villa Argentina, gli incontri tra scrittori e lettori

0

VIAREGGIO – Scrittori e lettori si incontrano a Villa Argentina. Per parlare di letteratura, buona politica, ambiente, musica e cucina, tra presentazioni di libri, appuntamenti storico-divulgativi e chiacchiere in libertà. Si chiama “Di mercoledì” ed è la rassegna che il comitato nato per la valorizzazione di Villa Argentina ha pensato di proporre al pubblico viareggino, e non solo, fino a settembre. Tutti i mercoledì, dunque, alle 18,15, sulla terrazza (tempo permettendo) o nelle sale interne della Villa, scrittori, storici e giornalisti si troveranno nel bellissimo edificio Liberty di via Fratti per trascorrere un tardo pomeriggio all’insegna della conoscenza.
La manifestazione è stata presentata questa mattina da Rossella Martina, assessore alla creatività e vicesindaco del Comune di Viareggio e da Andrea Palestini, presidente del consiglio provinciale di Lucca.
L’idea, sviluppata dalla Provincia di Lucca, insieme al Comune di Viareggio, alla Fondazione Tobino e alla Fondazione Festival Puccini, in collaborazione con la libreria Lungomare di Viareggio, vuole essere un modo per continuare nell’opera di valorizzazione di Villa Argentina, restituita alla città dopo 30 anni di abbandono grazie a un attento restauro portato a termine a novembre scorso dall’amministrazione provinciale.
Si comincia alla grande mercoledì 15 con lo storico e politico Valdo Spini che presenterà il suo ultimo libro “La buona politica da Machiavelli alla Terza Repubblica. Riflessioni di un socialista”. Nel volume, edito da Marsilio, Spini sceglie di mostrare le tappe del suo percorso umano e politico, andando a comporre un appassionante racconto in cui le vicende personali si intrecciano con decenni di storia politica del nostro paese. Rivivono personaggi, avvenimenti, snodi fondamentali che hanno segnato la storia dell’Italia repubblicana. Lo intervisterà il giornalista Stefano Pasquinucci, che cercherà, insieme all’autore, di riannodare i fili della memoria per riflettere oggi su cosa sia stata e cosa possa tornare a essere la politica italiana.
Il programma di luglio della rassegna si completerà con uno sguardo alle montagne, mercoledì 22, con la presentazione della nuova guida escursionistica delle Alpi Apuane firmata da Silvano Ticciati e Gabriele Andreozzi e con un’immersione nel giallo storico, grazie al libro “Dossier Villa Argentina”, scritto da Manuel Santini, edito da Montedit (29 luglio). Altri numerosi scrittori sono attesi per i mesi di agosto e settembre, a testimonianza della vivacità culturale di cui Viareggio è ricca. Arriveranno Fabio Genovesi, vincitore del Premio Strega Giovani 2015, con il suo “Chi manda le onde” (Mondadori), Divier Nelli, con il thriller “Coma” (Gallucci) e Giampaolo Simi con il suo ultimo romanzo “Cosa resta di noi”, edito da Sellerio. La giornalista de “Il Tirreno”, Ilaria Bonuccelli, invece, accoglierà grandi e bambini con “Le magiche avventure di Checco il delfino” (Pezzini Editore); Leonardo Gori immergerà il pubblico nel fumetto e Michele Ricci presenterà il suo ebook “Marrone Scuro”. Le bellezze naturalistiche della Versilia saranno al centro di due appuntamenti: il primo con Giampaolo Betta e il suo “Ghiaccio salato. Alpinismo invernale sulle Alpi Apuane” e il secondo con Alessandro Mei e la guida bilingue, edita da Penna Blu Edizioni, “Versilia mountain bike&trekking”. Spazio infine ai ricordi e all’alta cucina, con Romano Franceschini che nel ripercorrere la storia del suo ristorante, “Romano”, racconterà aneddoti, personaggi e tradizioni di una Viareggio che in parte non c’è più.

L’ingresso è gratuito. Per partecipare agli incontri è necessario prenotarsi al numero 0584.48881, dal lunedì al venerdì con orario 9-13. Ai partecipanti, a fine incontro, sarà offerto un aperitivo da Deltabevande Food Beverage Wine di Massarosa. Informazioni e aggiornamenti anche sulla pagina Facebook “Villa Argentina Viareggio”.

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: