Dimesso dalla comunità terapeutica, aggredisce la nonna: agli arresti in Psichiatria

0

VIAREGGIO -( di Letizia Tassinari ) – Dimesso da una comunità terapeutica livornese, un tossicodipendente di 50 anni ha aggredito la nonna, provocondole un trauma cranico. L’anziana, ultracentenaria, Concetta Conte, portata al Pronto Soccorso del “Versilia” in codice rosso, è ora ricoverata in gravissime condizioni. La sua vita è legata a un filo. Il nipote, Enrico Formisano, finito in manette, con la pesante accusa di tentato omicidio, si trova invece agli arresti domiciliari – guardato a vista e piantonato –  nel reparto di Psichiatria dell’Ospedale di Lido di Camaiore, diretto dal professor Mario Di Fiorino.

I Carabinieri, intervenuti presso l’abitazione dell’uomo dove era stato segnalato un violento alterco, lo hanno bloccato in evidente stato di agitazione A seguito degli immediati accertamenti condotti, i militari hanno appurato che l’uomo, per motivi ancora da chiarire,  aveva aggredito la nonna con calci e pugni colpendola anche alla testa. A dare l’allarme, dopo aver udito le grida disperate vecchietta, nata nel 1915, è stato un vicino di casa. Il motivo dell’aggressione, secondo una prima ricostruzione, sarebbe una richiesta di denaro fatta dal nipote alla propria nonna.

No comments