“Disorganici e incoerenti gli interventi a Lido di Camaiore. Dov’è la logica dell’Amministrazione Del Dotto?”

CAMAIORE -“Disorganici e incoerenti gli interventi  a Lido di Camaiore. Dov’è la logica dell’Amministrazione Del Dotto?”

La nota stampa arriva da La Rondine:

“Arroganza e incompetenza politico – amministrativa: un connubio che piace all’Amministrazione Del Dotto e di cui fa un grande sfoggio. L’ultimo eclatante esempio? Il concorso di idee che riguarda l’area centrale della Versilia.

Prima si dà il via all’intervento nell’area ex Bussoladomani, con tutti i problemi e le criticità che abbiamo più volte rilevato, e successivamente si indice un bando per un ideare un progetto che inglobi anche quella zona. Un procedimento disorganico e incoerente, che va contro ogni logica.

A pochi mesi dalle elezioni il Sindaco Del Dotto ha deciso di avviare i lavori per la realizzazione del Parco Urbano, ignorando i problemi che ancora pendevano sull’aggiudicazione della gara e distruggendo una tettoia in modo sbrigativo. Un progetto frettoloso e improvvisato, fatto per lasciare a tutti i costi un’impronta e per cercare, inutilmente, di recuperare l’immobilismo di questi anni; un’opera “elettorale”, pagata però con i soldi dei cittadini. Oltre 800.000,00 euro per un parco che implicherà una manutenzione accurata, a partire dall’irrigazione e il taglio dell’erba (aspetti con cui l’attuale Giunta non sembra avere grande dimestichezza vista la condizione in cui si trova tutto il nostro territorio), con i costi conseguenti e che non garantisce il rilancio dell’area, dal momento che non consente una destagionalizzazione, ossia una fruibilità in inverno e estate, essenziale per Lido di Camaiore.

Ora si lancia un concorso di idee, scimmiottando proposte già espresse durante la precedente Amministrazione: ma dov’è la visione d’insieme? Come si può prima avviare un progetto puntuale e poi pretendere di ideare la pianificazione generale? Un percorso al contrario, ma con questa Amministrazione non c’è da stupirsi: hanno la grande capacità di agire contro ogni logica, fornendo continue prove di inesperienza e incapacità.

È evidente che c’è stata una forzatura per motivi elettorali nell’avvio dei lavori dell’area Bussoladomani e solo dopo si è pensato al quadro generale; uno spreco di soldi pubblici e un’occasione persa per poter rilanciare un’area molto importante, con tantissime potenzialità e che verrà sicuramente tenuta in considerazione nella stesura nel nostro programma da presentare ai cittadini”.

Lascia un commento