Divieto di balneazione in Versilia, Lega: «Ennesimo fallimento targato PD»

VERSILIA – «Il divieto di balneazione che ha nuovamente colpito la Versilia causando incalcolabili danni di immagine ed economici non è altro che l’ennesimo fallimento della politica locale e regionale del PD incapace di affrontare il problema in modo serio e risolutivo» lo affermano i capogruppo della Lega in consiglio regionale Elisa Montemagni, e nei consigli comunali di Viareggio e Camaiore, Massimiliano Baldini e Riccardo Micheli.

«Negli anni i diversi, finanche goffi, tentativi di risolvere l’annosa problematica inerente l’inquinamento delle acque – proseguono i capigruppo della Lega – non hanno minimamente sortito l’effetto sperato, come dimostrano i fatti, e quindi eccoci nuovamente alle prese con questa situazione imbarazzante e dannosa. In questa vicenda “fantozziana” le colpe sono da ritrovarsi in capo alla Regione e ai Comuni della zona, incapaci dopo anni di annunci di portare a casa un benché minimo risultato, nonostante le tecnologie a disposizione e le continue promesse».

«É chiaro – concludono Montemagni, Baldini e Micheli – che i turisti che raggiungono le nostre spiagge per il mare, di fronte ai continui divieti e allarmi, valuteranno altre soluzioni e mete per le loro vacanze, con i danni che ne conseguono. Tutti sanno che il problema della balneabilità risiede principalmente nei depuratori, ma evidentemente per Regione e Comuni le priorità sono altre, non il turismo, o quantomeno non quello in Versilia».