Inaugurata la mostra del Maestro Loriano Geri per raccontare la Nuova Figurazione

0

VIAREGGIO – È stato celebrato con l’inaugurazione di una sua mostra  il pittore versiliese, Loriano Geri, che sulla scia dei vari Gianfranco Ferroni, Giuseppe Banchieri, Giuseppe Martinelli e Sandro Luporini faceva la spola tra la Viareggio, sua città natale, lavorativa e Milano dove prendeva corpo questa nuova tendenza artistica dal nome “La Nuova Figurazione”.

Il Maestro Loriano Geri

Dai primi anni ’60 alla fine degli anni ’80 abbiamo vissuto un articolato percorso artistico suddiviso in tre periodi, forse complementari tra loro, ma certamente formativi in ambito nazionale. Loriano Geri, ha condiviso questo periodo artistico, attraversato da una serie di eventi e di indirizzi pittorici, intensamente osservati e vissuti anche attraverso le frequentazioni e le amicizie, che hanno lasciato tracce in ambito nazionale con anni di esperienze che univano Milano a Roma, attraverso ricerche significative che davano vita, nel tempo, a varie fasi come il Realismo esistenziale; la Nuova Figurazione, fino alla Metacosa.

Un gruppo di artisti, particolarmente rappresentativo legato oltre che dalla quota generazionale anche dalla ricerca sui temi comuni che li univa, pur nel rispetto delle differenze che li distingueva.
Artisti che hanno segnato un tempo di interesse pittorico che in qualche modo ha condizionato la pittura nazionale e con particolare sensibilità quella del nostro territorio.

Abbiamo ritenuto che questa fosse la formula giusta per celebrare il Maestro Loriano Geri che ha dedicato oltre sessantacinque anni all’arte.

Una mostra di grande spessore che riportasse al lucido decenni di impegno artistico, troppo velocemente dimenticati o ricordati secondo convenienza mercantile.
Riaprire un percorso storico per ricordare e forse esaltare certi valori che non hanno ceduto alla violenta competizione delle aste televisive o quanto meno non l’hanno accettata certi di ciò in cui confidavano.

A Loriano Geri, artista viareggino ottantaduenne, “darsenotto”, si riconoscono, oltre alla acclarata professionalità, anche i meriti di assoluta creatività e ricerca, un periodo così lungo di professionismo mai è casuale; lunghe sono state le variazioni maturate sulle tele in un work in progress ininterrotto, che lo ha condotto a noi in una pulizia cromatica essenziale, ma anche unica.
Una serietà e una stima conquistata nel settore, in un lungo percorso professionale condotto in umiltà. Soggetto artisticamente caratteriale che non ha mai ceduto ai molti compromessi che i tempi offrivano, dipingendo unicamente con un intento spiritualmente integro.

Ernesto Altemura, Giuseppe Banchieri, Giuseppe Bartolini, Virio Bresciani, Giancarlo , Gianfranco Ferroni, Loriano Geri, Giuseppe Giannini, Sandro Luporini, Lino Mannocci, Giuseppe Martinelli, Ugo Attardi, , Franco Mulas, Alberto Sughi, Renzo Vespignani.

Cura critica: Alessandra Belluomini Pucci, responsabile artistica Gamc,Viareggio, Claudia Menichini.
Organizzazione: Associazione Percorsi d’Arte in Coorganizzazione con Comune di Viareggio
Catalogo: Caleidoscopio arte by Tekn-Art srls
Periodo svolgimento: 10 dicembre 2017 /21gennaio 2018

 

 

loriano geri

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: