Droga e clandestini in un bar cinese: un minorenne faceva la “vedetta”

0

PRATO – Il personale della Squadra Volanti, d’iniziativa, ha effettuato un controllo di polizia all’interno di un bar situato nei pressi di via Galcianese, condotto e frequentato da cinesi. L’attività, rientrante nell’ambito dell’ordinario controllo del territorio, ha portato al sequestro di sostanza stupefacente del tipo ketamina, cocaina ed anfetamina, quantificabili rispettivamente in 14 grammi (ketamina), 0,5 grammi (cocaina) e 0.5 grammi (anfetamina), rinvenuta anche su alcuni vassoi di legno che ne lasciavano presumere la destinazione al consumo per parte degli avventori.

unnamedDalle modalità della gestione, non si esclude che il servizio di offerta di stupefacente verso i clienti rappresentasse una prassi quotidiana e fosse nota a gestori ed avventori.
I clienti, tutti di nazionalità cinese, una ventina, venivano debitamente identificati; di questi cinque ragazze, dai venti ai trent’anni, risultavano non in regola con le norme che disciplinano il soggiorno sul territorio nazionale e pertanto accompagnate in Questura dove, esperite le formalità amministrative, sono state, ieri pomeriggio, portate presso il Centro Identificazione Espulsione/CIE di Roma, in attesa dell’effettivo rimpatrio. Fatto curioso, l’unico identificato non cinese è risultato essere un minorenne sedicenne pakistano, residente a Prato ed il regola col soggiorno, il quale sarebbe stato impegnato nel locale con la mansione del “sorvegliante” delle vetture in sosta nel parcheggio e di “vedetta” per allertare i cinesi dell’eventuale arrivo di persone magrebine, che avrebbero potuto creare pregiudizi o fastidi alla clientela

No comments