Droga, Polizia e Parà in Pineta: in manette un pusher

VIAREGGIO – La Polizia di Stato, coadiuvata nell’occasione dall’attività svolta dall’Esercito Italiano, nell’ambito della campagna “Strade Sicure” intensifica, con deciso impulso fornito dal Questore di Lucca e dal Comitato pel l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, l’attività coordinata di prevenzione e contrasto alla criminalità.

Nel corso dei rinnovati servizi volti a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti presso la Pineta di Ponente, personale del Commissariato di Viareggio e personale della pattuglia dell’Esercito hanno arrestato, in flagranza di reato, un cittadino extracomunitario di origini marocchine, classe 1980, poiché ritenuto responsabile di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Poco dopo le 2 del mattino di oggi i militari, impegnati nella campagna “Strade Sicure” hanno notato il cittadino extracomunitario mentre usciva frettolosamente dalla pineta.
Unitamente all’equipaggio di una Volante si sono avvicinati e lo hanno fermato prima che potesse darsi alla fuga.

I poliziotti hanno proceduto a perquisizione personale e, addosso allo straniero, è stato rinvenuto un involucro di nylon con all’interno 13 dosi di cocaina del peso complessivo di quasi 15 grammi e dieci dosi di hashish per un peso di 20 grammi.

L’uomo, Said Jarmouni,  è stato così arrestato ed accompagnato in Commissariato.

Nella mattinata odierna, alla direttissima presso il Tribunale di Lucca, l’arresto è stato convalidato. In attesa dell’ulteriore udienza, volta alla definizione della condanna, il cittadino marocchino è stato rimesso in libertà e gli stata imposta la misura cautelare del Divieto di Dimora nella Provincia di Lucca.

Lascia un commento