Droga e soldi in casa, arrestato 25enne di Livorno

LIVORNO – Un giovane livornese venticinquenne è stato tratto in arresto nella tarda serata di mercoledì scorso dalle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Livorno, sempre attive nel contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti e la microcriminalità nel centro cittadino ed, in particolare, nelle aree vicine a Piazza Garibaldi, anche in risposta alle esigenze di legalità e sicurezza espresse dai residenti nella specifica area cittadina.

Nella serata del 31 gennaio, infatti, i finanzieri del 1° Nucleo Operativo del Gruppo di Livorno, impegnati in attività di controllo del territorio e di prevenzione ai traffici illeciti, attingevano la notizia di un possibile occultamento, da parte del giovane, nell’appartamento ove abitava, vicino a Piazza Repubblica, di un consistente quantitativo di stupefacenti destinati allo spaccio nelle vie e altre piazze prospicienti.

La successiva ed immediata perquisizione presso l’abitazione del giovane ha così permesso ai militari di individuare e sequestrare, abilmente occultati in un armadio, circa sei etti di marjuana, divisi in tre voluminose confezioni, nonché un bilancino di precisione, oltre ad oltre tremila euro in contanti che, anche per il taglio delle banconote (da 5, 10, 20 e 50 euro), appariva intuibilmente il ricavato di precedenti cessioni di stupefacenti a clienti.

I finanzieri, informato il magistrato di turno della locale Procura della Repubblica di Livorno – Sost. Proc. Massimo Mannucci – e considerata l’entità della sostanza e l’altro materiale rinvenuti nonché l’ammontare del denaro contante disponibile (nonostante il giovane risultasse inoccupato e nullatenente) hanno, così, proceduto all’arresto del ragazzo, che è stato poi posto in regime di detenzione domiciliare.

Il sequestro operato ha così evitato che lo stupefacente venisse spacciato nel centro livornese, intuibilmente pure nella vicina Piazza Garibaldi, per il presumibile consumo anche da parte di giovanissimi.