Due giovani nigeriani arrestati per spaccio di stupefacenti nei pressi della tramvia

SCANDICCI – Due giovani nigeriani arrestati per spaccio di stupefacenti nei pressi della tramvia.

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di Scandicci, durante un servizio di controllo del territorio, hanno notato un italiano nei pressi della fermata “Aldo Moro” della linea tramviaria Firenze-Scandicci, confabulare con due ragazzi nigeriani. Considerato che le fermate della tramvia sono spesso utilizzate da giovani di colore per spacciare stupefacenti, hanno deciso di osservare l’evolversi della situazione, constatando dopo pochi momenti che i tre stavano dirigendosi in una strada laterale più appartata. Mentre camminavano, con gesti velocissimi l’italiano ha consegnato una banconota da 10 euro ad uno dei ragazzi stranieri mentre l’altro ha fatto cadere a terra un piccolo involucro di cellophane. Visto ciò i militari hanno provveduto a fermare i tre uomini, riscontrando che la “pallina” fatta cadere a terra e nel frattempo recuperata dall’italiano fosse effettivamente eroina. Condotti in caserma l’italiano ha confermato quanto accaduto ed è stata segnalato come assuntore di droga alla locale Prefettura mentre i due nigeriani sono stati tratti in arresto per spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Agli arrestati, di 23 e 24 anni ed entrambi senza fissa dimora, sono stati sequestrati anche 70 euro, ritenuti provento di altri episodi di spaccio. Il 24enne annovera già precedenti per reati in materia di stupefacenti, tra cui uno risalente a non più di dieci giorni fa, mentre il connazionale annovera un precedente per furto aggravato.

Nella mattinata odierna saranno giudicati con rito direttissimo.