Elezioni Aci, vince la lista di Luca Gelli

0

LUCCA – È stato quasi un plebiscito quello che ha suggellato l’affermazione della lista guidata dall’imprenditore Luca Gelli, candidato alla presidenza dell’Automobile Club di Lucca per il quadriennio 2015-2019. Un’affermazione anche personale, dato che le 1.359 preferenze ottenute sono di gran lunga superiori a quelle conseguite dalla lista da lui capeggiata. Lista che, al termine dell’assemblea per il rinnovo del consiglio direttivo dell’ente, ha lasciato a distanza sia quella del presidente uscente Roberto Monciatti (234 voti), sia la lista dell’avvocato Viareggino Gianfrancesco Parenti (302). I voti espressi rappresentano la somma di quelli inviati per posta al notaio Maria Daniela Biserni e quelli registrati in sede assembleare martedì nella sede centrale dell’Aci di Lucca, in via Catalani. Ha espresso il suo voto in assemblea anche il sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini, a testimonianza del rinnovato interesse della cittadinanza per l’attività del sodalizio automobilistico.
Insieme al candidato presidente, sono stati eletti anche tutti gli altri 4 componenti della lista: Paolo Guidotti (1.245 preferenze), i revisori dei conti Massimo Leone (1.237 preferenze) e Bruno Fabbri (1.249 preferenze) nonché la candidata dei soci speciali (Aci-Sara), Anna Claudia Butera, che ha ottenuto ben 142 voti.
Adesso, il nuovo consiglio direttivo è stato convocato martedì 7 luglio nella sede centrale, dove avverrà l’insediamento ufficiale e la nomina del presidente. Accanto al nuovo direttivo, nella gestione dell’Automobile Club di Lucca, ci sarà il direttore Luca Sangiorgio.
La candidatura dell’imprenditore Luca Gelli era nata all’insegna dello slogan “All’Aci si cambia”. A sostenerla, ampi settori della società civile lucchese e versiliese, che dopo 36 anni di guida incontrastata, hanno deciso che era tempo di voltare pagina e di cambiare in meglio le sorti dell’Ente. Il messaggio del candidato presidente è stato chiaro e in linea con questa volontà: rinnovare l’Aci e imprimere un forte segnale di discontinuità rispetto al passato, tornando a fare attività sui territori. «Oltre che per il successo personale, che mi lusinga e che premia anche chi ha voluto affrontare con me questa avventura – sottolinea Gelli – sono soddisfatto della grande partecipazione che ha caratterizzato questa votazione. Ben 2.300 soci: un’affluenza mai vista finora in questo ente, che pure vanta alcuni importanti primati, come il 10° posto in Italia nel rapporto soci/popolazione e il 1° posto assoluto per soci ‘fidelizzati, i soci, cioè, che rinnovano di anno in anno l’iscrizione automaticamente. Si pensi che in provincia di Lucca sono il 75%, contro la media nazionale del 22%».
«Da martedì prossimo – conclude il presidente in pectore Luca Gelli – nascerà un nuovo Aci, che coinvolgerà i soci nella propria vita istituzionale, oltre che nelle numerose attività sportive, ricreative e culturali. Ma che, soprattutto, oltre a offrire migliori servizi e agevolazioni ai propri soci, ritornerà ad essere l’ente pubblico che dialoga con le istituzioni in materia di mobilità e traffico, riaffermando così il proprio ruolo nella società lucchese».

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: