Alessandro Santini: “Il Comune ha prodotto la richiesta per il fondo grandi invalidi?”

0
VIAREGGIO – “Ogni anno ci sono migliaia di euro a disposizione di ogni Comune che ne faccia richiesta, per i suoi cittadini con una percentuale di invalidità superiore al 66%: la nostra amministrazione commissariale, oltre ad applicare per filo e per segno le disposizioni di legge sull’innalzamento dei tributi comunali, imposte dal dissesto, ha presentato domanda all’Inail?”. Un’opportunità, quella del fondo per i grandi invalidi, che secondo Alessandro Santini, candidato sindaco di Viareggio per Forza Italia e le liste civiche “Sicurezza & Legalità” e “Viareggio Insieme”, un Comune in forte difficoltà, con ridottissime possibilità di sostenere i suoi cittadini, non dovrebbe lasciarsi sfuggire.
“L’Inail – spiega il candidato sindaco – stanzia su disavanzo annuale fondi che ogni ente municipale italiano può richiedere, in percentuale al numero di grandi invalidi certificati che risiedono nel suo territorio. La destinazione di questi fondi è vincolata e, per averne la disponibilità, il Comune deve solo presentare domanda all’Istituto nazionale”. Grazie a questa semplice procedura, come ha riferito Max Mallegni, presidente provinciale di Anmil, l’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro, il Comune di Minucciano, in Garfagnana, ha ricevuto oltre 12 mila euro per i suoi cittadini con invalidità superiore al 66%.
“Anmil sostiene attivamente gli enti che vogliono usufruire del fondo – ribadisce Santini – sia nella fase burocratica che in quella dell’assegnazione materiale delle risorse. I cittadini in difficoltà possono essere aiutati anche da un Comune in stato di dissesto, ma certe opzioni e necessità devono essere conosciute e perseguite, con cognizione di causa e grande senso pratico. Viareggio e Torre del Lago Puccini hanno bisogno di soluzioni concrete per problemi concreti, non di ascoltare ‘aria fritta’ dal novello pifferaio magico”.

No comments

*