Anche Alessandro Ulivi in corsa per la poltrona da sindaco della Piccola Atene

1
PIETRASANTA – Anche Alessadro Ulivi in corsa per la poltrona da sindaco. Questo il programma elettorale del Movimento Idea Sociale:
 
Abbattimento delle barriere architettoniche.
 
Riqualificazione del dissesto idrogeologico: messa in sicurezza dei corsi fluviali e demaniali “fossi, fiumi e torrenti”.
 
Lotta all’abusivismo edilizio, stop ai supermercati su tutto  il territorio del comune di Pietrasanta, valorizzazione dell’artigianato e delle piccole imprese ad uso familiare, de burocratizzazione e assistenza economica per chiunque voglia imparare nuovi mestieri e assuma nuovi lavoratori.
 
Controllo sanitario delle risorse idriche e geologiche.
 
Lotta senza quartiere e indiscriminata a ogni forma di accattonaggio nei confronti dei Rom (zingari )e vendita abusiva da parte di cittadini non comunitari di merci contraffatte ai mercati cittadini, e sulle spiagge e su tutto il territorio Comunale di Pietrasanta da parte di venditori abusivi (Senegalesi)
 
Diritto alla prima casa per i soli indiscutibilmente cittadini Pietrasantini, con la realizzazione di fabbricati Erp.
Eliminazione totale di qualsivoglia sito di riserva nei confronti di cittadini rom su tutto i l territorio cittadino.
 
Maggiore sicurezza su tutto il territorio con inasprimento da parte delle forze dell’ordine cittadine nei confronti non sia ne residente ne abbia titolo di cittadinanza italiana. Con eventuale utilizzo di  maniere forti o deboli a seconda delle interpretazioni delle autorità competenti.
 
Usufrutto estivo di un area attrezzata per i bisogni salutari ed estivi per ogni cittadino della nostra città “spiagge libere e accesso al mare gratuito”.
 
Una politica di rivalorizzazione del verde pubblico cittadino.
 
Aiuto e sostegno sociale a tutte quelle famiglie che si trovano in difficoltà economica e assistenziale, avente residenza e nazionalità italiana.
 
Contributo alle famiglie per quanto riguarda i figli al diritto allo studio con il contributo di almeno il 50% delle spese di materiale didattico “scolastico”.
 
Aiuto e reinserimento lavorativo per tutti quei cittadini che hanno avuto problemi con la giustizia, ma che siano considerabili non emarginati ma nostri fratelli cittadini Pietrasantini.
 
Contributo e sostegno per tutti quei cittadini che abbiano avuto problemi di salute mentale, rendendo più vivibile e sostenibile la nostra città anche per loro, ma non cittadini di serie B, ma per noi maggiormente e indiscutibilmente tra i primi fra tutti i cittadini. Aiuto e sostegno a tutti coloro che hanno avuto problemi di tossico dipendenze, e l’immediata chiusura del centro ( C.P.A di via Stagio stagi ) con immediato spostamento delle attività socio assistenziali presso il centro odiurno di Pietrasanta ( in S.Agostino ).
 
Valorizzare, integrare e migliorare il servizio di auto trasporti pubblici cittadini per il collegamento fra le varie frazioni il più celermente possibile.
 
Assistenza alla cittadinanza anziana con sostegno economico ed assistenziale e la costituzione di un centro ricreativo (tombola, burraco, bocce ecc…).
 
Creazione di  un gruppo associativo giovanile, finalizzato a: la creazione di poli sportivi e aggregativi.
 
Rilancio del carnevale e manifestazioni popolari, un rilancio della fiera di San Biagio e recupero dei Teatri Comunali.
 
Creazione di un cimitero cittadino per i nostri amici animali, e di un canile gattile che tratti i nostri amici animali in modo più umano, è un centro di cura per gli animali in modo convenzionato.
 
Disporre da parte dell’amministrazione futura, una commissione per il controllo delle acque, è della salute pubblica, vedi caso “ Taglio “.
 
Riportare il controllo della gestione sanitaria dell’nosocomio ospedaliero sotto la gestione comunale, facendo in modo che le risorse economiche siano sotto la tutela dell’amministrazione stessa, così facendo avremo un miglioramento in campo di nuove assunzioni, con l’assunzione di medici specializzati, visto così facendo, le attuali risorse che lo stato stanzia per le regioni, vengono cosi facendo ripartite alla gestione dell’comune.
 
Politiche agricole di sostegno e aiuto a tutti i lavoratori della Terra,contadini,florovivaistica e ortofrutticola, Pulizia e creazione di aziende sociali agricole per il mantenimento del territorio, ( uliveti abbandonati, Boschi, terreni incolti e abbandonati).
 
Recupero della stazione ferroviaria, con annesso bare e ristorazione, biglietteria e sicurezza dell’area circostante, con annesso parcheggio.

1 comment

  1. nevis 2 aprile, 2015 at 21:06 Rispondi

    Io con tutto il cuore mi auguro che ce la faccia!e una persona splendida così,ce la farà di sicuro!tutta la mia stima ad Alessandro Ulivi!

Post a new comment

*