Anche i “grillini” per la sospensiva e il riconteggio dei voti: “Qualsiasi azione per la legalità”

0
VIAREGGIO – Il progetto del Movimento 5 Stelle ha come cardine il tema della legalità, che va tutelata senza mai arretrare di un centimetro. L’obiettivo è uno solo: ridare credibilità e autorevolezza alle istituzioni anche al momento del voto.
“Non possiamo  – spiegano i “grillini” -, come cittadini, accettare faciloneria e cialtronaggine (sperando di escludere a priori dolo) da parte di chi in quel momento rappresenta un funzionario dello Stato. Pretendiamo trasparenza, competenza e soprattutto legalità, prima, durante e dopo la massima espressione della democrazia: il voto. Per questo nel gennaio 2014 il Movimento 5 Stelle Viareggio ha fatto approvare dalla scorsa giunta la norma che impegna l’amministrazione affinché i presidenti di seggio e gli scrutatori fossero scelti con un criterio imparziale, valutando anche lo stato di disoccupato per aiutare le fasce più deboli, e non considerando l’appartenenza politica. Questo per garantire una maggiore trasparenza e per contrastare probabili legami clientelari utilizzando soldi pubblici. La Commissione comunale si dichiarò favorevole ad applicare la mozione già per queste elezioni. Ma chi è andato a votare ha rivisto le stesse facce, seppure in seggi diversi. Per questi motivi, senza interessi personali in quanto esclusi comunque dal ballottaggio, il Movimento non può esimersi da intraprendere qualunque azione che riporti la legalità, perfino il ricorso al TAR, chiedendo la sospensiva e il riconteggio dei voti”.

No comments

*