Baldini, appello al voto: “Intorno a me una coalizione con nessun ex”

0

VIAREGGIO – “Viareggio e Torre del Lago Puccini, malgrado il dissesto del nostro Comune, hanno nel loro seno le risorse etiche, morali, professionali e politiche per risollevarsi con le proprie gambe da questa situazione, dimostrando dignità e senso di responsabilità senza lasciare ad altri il compito che spetta in primo luogo a noi, alla nostra comunità. Il sottoscritto ritiene di incarnare a pieno questo spirito e ritiene di poter rappresentare l’intera città con serietà, competenza e capacità”. L’appello al voto è di Massimiliano Baldini: ” Penso di poterlo affermare in quanto in questi quindici anni, insieme a molti cittadini, mi sono sempre opposto a chi ha governato la città, sia di centro-sinistra che di centro-destra. Intorno a me ho una coalizione – 120 candidati al Consiglio Comunale – nessuno dei quali ha svolto il ruolo di Consigliere Comunale e/o di assessore a sostegno delle Giunte del dissesto, le Giunte Marcucci, Lunardini e Betti. Se sarò il Sindaco di Viareggio, sarò il primo Sindaco, dal dopoguerra ad oggi, espressione in primo luogo di una lista civica e senza una tessera di partito in tasca. Pertanto, forte di questi presupposti che mi rendono totalmente libero, sarò il primo a far accertare le responsabilità di chi ha causato il dissesto rovinando i viareggini ed i torrelaghesi. Domenica 31 maggio, chiedo quindi ai viareggini ed ai  torrelaghesi di andare a votare e di votare e far votare Massimiliano Baldini Sindaco. Se sarò votato Sindaco di Viareggio, il tema della sicurezza sarà sul tavolo della mia scrivania ogni giorno e pretenderò che con me a discuterne vi siano sempre il Comandante della Polizia Municipale, i rappresentanti dei Carabinieri e del Commissariato, così come la Questura e la Prefettura perchè a Viareggio ed a Torre del Lago questa è la priorità da risolvere.
Dal Governo centrale, con il quale intendo interloquire direttamente stante la situazione di difficoltà eccezionale in cui versa la nostra città, pretenderò più risorse e più uomini per il nostro territorio come ben sanno al Ministero degli Interni con il quale ho già avuto modo di conferire e, sia chiaro, non accetterò mai che vi possa essere un invio di altri extracomunitari presso le nostre strutture, opponendomi con ogni mezzo ad una tale ipotesi scellerata”.

No comments

*