“Con Luca Poletti, per salvare Viareggio”

0

VIAREGGIO – Questa mattina Gualtiero Lami, segretario del circolo PRC Giuliano Manfredini, e Fabiano Frosini segretario dei Comunisti Italiani Viareggio, hanno ufficializzato la loro posizione a sostegno della candidatura a Sindaco di Viareggio di Luca Poletti.

“Lo facciamo – spiega Lami durante la conferenza stampa –  dando vita ad una lista non solo elettorale ma politico-programmatica.  Una lista a cui partecipano il circolo Manfredini del PRC, il PCdI ed altri esponenti indipendenti e rappresentativi di quella sinistra che crede ancora nella possibilità di guidare il cambiamento e il risanamento economico e civile di questa nostra martoriata città. E’ stata una scelta ragionata, discussa e ben ponderata. Una decisione che vogliamo divenga stimolo e occasione più generale e concreta per tutta la sinistra locale di cui vogliamo rivendicare l’onestà politica e morale e vogliamo sottolinearne sia le difficoltà che le prospettive: compito di questa esperienza, al di là del mero ragionamento elettoralistico, sarà quello di permettere a tutta la sinistra Viareggina piena agibilità politica e rivendicare il senso di responsabilità verso i ceti più deboli ed indifesi, che sia la storia che le attuali drammatiche contingenze cittadine le affidano. Per ottenere questo abbiamo dovuto operare scelte “dolorose ma inevitabili”. Abbiamo tentato in ogni modo e in ogni sede di perseguire in via prioritaria l’obbiettivo dell’unità delle sinistre – aggiunge -: “Purtroppo atteggiamenti manichei, preclusioni preconcette e richieste di abiure personalistiche ce lo hanno impedito. I nostri appelli e l’operare discreto sono caduti nel vuoto oppure ad essi si è risposto con offese personali, rancori individuali e incomprensibili prevenzioni.  Si è tentato, di fatto, di lasciare fuori dalla competizione elettorale sensibilità, esperienze e la passione di tante compagne e compagni, rivolgendo loro accuse inaccettabili e svolgendo nei loro confronti operazioni di discredito (macchina del fango) che volevamo credere non avessero cittadinanza nel patrimonio culturale della nostra parte politica. Ci siamo trovati di fronte a fatti compiuti, veti, scelte imposte e realizzate fuori da ogni terreno di condivisione, analisi e partecipazione.
Anche le nostre ultime richieste di chiarimenti e di un democratico e rinnovato confronto hanno ottenuto il solo risultato di accentuare ed esasperare i caratteri più beceri e autoritari dell’intera vicenda. Perciò la nostra libera decisione di appoggiare, sin dal primo turno, la candidatura di Poletti si sostanzia di valori e prospettive politiche che, innanzitutto, rigettano con forza questi atteggiamenti e queste deviazioni personalistiche e qualunquiste. Sosteniamo Luca Poletti nel tentativo di salvare Viareggio e nella convinzione di portare alla città un progetto di rilancio, in controtendenza rispetto al declino economico ma anche morale e civile.  Un declino cui i comportamenti sin qui richiamati crediamo appartengano indiscutibilmente. Vogliamo incarnare, quindi, quella Sinistra di governo che storicamente appartiene al nostro bagaglio culturale, alla nostra formazione politica distinguendo, proprio come faceva il PCI, il livello del contrasto nazionale da quello di un franco e sincero confronto locale, proprio come accade, qui ed ora, vicino a Viareggio dove gli altri circoli di RC stanno lavorando: Camaiore, Massarosa, Seravezza e Pietrasanta dove la competizione elettorale ci vede alleati nell’ambito di coalizioni di centro sinistra. Perciò… non di abiure o anatemi abbiamo bisogno! Ma di ragionamenti, realismo e di una volontà politica che eviti, alla città, risposte scontate, demagogiche o pseudo filosofiche. C’è urgenza di una sinistra seria e consapevole anche per Viareggio poiché la situazione, anche grazie alle sciagurate scelte che ci hanno portato al dissesto finanziario del Comune (nonostante nella passata legislatura la FDS si sia battuta tenacemente per evitare una condizione che oggi viene riconosciuta come un gravissimo ostacolo per la tenuta sociale e il rilancio della città), è sempre più drammatica e i cittadini chiedono fatti concreti e politiche serie e giuste. Annunciamo, quindi, questa scelta di campo rilanciando l’appello a tutte le forze sane della città perchè ci aiutino e aiutino, con noi, Viareggio ad uscire dal “marasma epocale” che l’ha colpita”. “Per ultimo – conclude – , con vera soddisfazione, confermiamo la completa adesione di Luca Poletti agli indirizzi e alle proposte enunciate dalla CGIL nel proprio decalogo e, condividendo quel documento come fosse nostro, affermiamo che lavoreremo ogni giorno per integrarlo, arricchirlo, migliorarlo e spingere la futura amministrazione nella direzione di un’azione, politica e sociale, che veda gli interessi della città, ma soprattutto delle sue parti più deboli e colpite, al centro di ogni specifico progetto di risanamento e rilancio economico, culturale e civile”.

No comments

*