“Da professionista del settore, Viareggio non può non investire nello sport”

0
VIAREGGIO – “Da sportivo e da professionista del settore (dottore in Scienze Motorie), credo che investire sullo sport, sia una forma di economia sostenibile della quale Viareggio non puó fare a meno. Spesso si parla degli sport “comuni” ed è giusto, ma credo che Viareggio sia una laboratorio x gli sport alternativi come Surf e Skateboarding”.
La nota stampa che pubblichiamo integralmente è a firma del candidato al consiglio comunale Michelangelo Di Beo: “Viareggio ha visto negli ultimi anni un incremento spaventoso nella pratica del surf, sempre più giovanissimi iniziano a cimentarsi nell’affrontare le onde e nel vivere uno sport a stretto contatto con la natura. Sempre più scuole di surf insorgono, e questo sport incrementa anche quello dello Skateboarding, che in assenza di onde trasporterà la passione per la tavola da surf a quella a 4 ruote dello skateboard. Lido di Camaiore ha creato un importantissimo centro di aggregazione sportiva e sociale, inserendo al suo interno uno skatepark frequentatissimo. Credo che a Viareggio si debba tornare ad avere uno skatepark capace di richiamare giovani e meno giovani alla pratica di questo sport, dando la sicurezza di un punto di ritrovo per la pratica degli sport da tavola. Il surf necessita di una maggiore avanguardia infrastrutturale, che a costo zero, puó essere incrementata con docce pubbliche modello (Biarritz), funzionanti 360 gg l’anno, posti riservati ai surfisti che vengono da fuori o che necessitano della macchina per avvicinarsi alle spiagge e speciali alloggi per il deposito dei materiali. Si dovrebbe aumentare la disponibilità di web cam su tutti gli spot sensibili.
La nostra città vanta un indotto molto consistente e in continuo aumento, che gira intorno al mondo del surf e degli sport da tavola. Credo che dobbiamo sfruttare al massimo il potenziale di questi sport. Incrementare le competizioni nazionali ed internazionali, potrebbe portare maggior prestigio e maggior turismo alla nostra Viareggio. Da surfista e skater posso affermare con certezza che avremmo una maggiore risorsa per Viareggio. L’esempio ultimo è quello della recente manifestazione sportiva di surf per ragazzi svoltasi a Viareggio al Bagno Balena, organizzata da Jacopo Migliorini con la collaborazione della Quiksilver, che ha portato più di 60 ragazzi giovanissimi da tutta Italia, con al seguito famiglie emici e simpatizzanti. Questi eventi devono incrementarsi e usufruire di maggiori disponibilità.
In molti paesi del mondo il surf si fa anche di notte con fari appositamente posizionati e accesi solo durante le mareggiate, questa potrebbe essere una innovazione che a Viareggio permetterebbe di fare surf e compettizioni spettacolari anche di notte, esaltando feste e partecipazione da tutta Italia.
Valorizziamo la nostra città anche da questi sport ricchi di potenziale per riattivare l’economia e il turismo della nostra città”.

No comments

*