Del Ghingaro – Poletti, che ballottaggio sia: Viareggio di nuovo al voto tra due settimane

0

VIAREGGIO – Viareggio al voto di nuovo tra due settimane. Che ballottaggio sia. Tra Giorgio del Ghingaro e Luca Poletti. Il primo, liste civiche appoggiate da tanti esponenti del Pd, tra cui la senatrice Manuela Granaiola, ha preso 8424 voti, pari al 30,58%. Un successo, al primo turno, annunciato fin dalle prime sezioni scrutinate. Il secondo, candidato ufficiale del Pd, ha invece totalizzato 5486 voti, pari al 19,91%. Massimiliano Baldini, dato favorito per sfidare Del Ghingaro fino dall’inizio dello scrutinio, con un testa a testa fino alle ultime schede, si è fermato a 5.455 voti, pari al 19,80%, perdendo la sfida finale per soli 31 voti e annunciando che chiederà il riconteggio dei voti.

Un lungo pomeriggio, quello di oggi, iniziato alle 14 e terminato oltre le 22, con uno spoglio lento accompagnato da un’unica incognita, chi cioè, tra Baldini e Poletti, avrebbe sfidato Del Ghingaro, fin dai primi dati al 30%, al secondo turno. Una sfida a due, quella dei due avversari, in sospeso fino all’ultimo, con anche la suspance del riconteggio delle schede della sezione 2, e terminata con uno scarto di una manciata di voti.  Per Santini, Antonini e Zanni, da subito fuori dai giochim la percentuale di voti è stata dal 14 al 6%.

“E’ importante essere arrivato primo – queste le parole di Giorgio Del Ghingaro – intanto godiamoci questo primo step”.

“A nessuno è chiaro il motivo per cui Del Ghingaro si sia candidato a Viareggio – è il commento a caldo del commissario del Pd viareggino, avvocato Giuseppe Dati -, lui rappresenta una casta di politici di professione e i cittadini, al ballottaggio sapranno chi votare”. “Partivo con la difficoltà di un centro sinistra che aveva visto la caduta di Leonardo Betti, e qualcuno ha creduto al “nuovo”, che nuovo non è, bensi è il vecchio.  Con me ci sono solo persone nuove e rinnovamento e da domani si riparte da zero a zero, con nuovi incontri con la città”.

“In primo luogo voglio ringraziare tutta la coalizione che mi ha sostenuto con grande impegno e convinzione per tutto il corso della campagna elettorale, tutti i candidati e, ovviamente, tutti i cittadini elettori che mi hanno e ci hanno sostenuto e votato – ha commentato Massimiliano Baldini -:” Stante una differenza cosi’ risicata chiederemo il riconteggio per verificare i numeri secondo la procedura di legge. Solo all’esito del ricorso, nel quale nutro fiducia, avviero’ con i rappresentanti della forze che mi hanno sostenuto una attenta riflessione politica della tornata elettorale”.  Non andare al ballottaggio per soli 31 voti, sicuramente lascia l’amaro in bocca.

“La mia opposizione inizia domani – queste la parole di Alessandro Santini a caldo -, inviterò tutti i miei elettori a non votare Giorgio Del Ghingaro, Viareggio deve essere amministrata da chi ama la città e non uno da uno “straniero”. Consapevole di aver pagato lo scotto del crollo del mio partito, Forza Italia, a livello regionale ringrazio chi mi ha votato”.

Questi i dati ufficiali, sezione per sezione:

LISTE CANDIDATI VOTI %
    BALDINI MASSIMILIANO RICCARDO 5455 19.80
    SANTINI ALESSANDRO 3572 12.97
    ZANNI GIULIO 2634 9.56
    DEL GHINGARO GIORGIO 8424 30.58
    POLETTI LUCA 5486 19.91
    GIORGETTI FRANCO ANTONIO 296 1.07
    ANTONINI FILIPPO 1681 6.10
 

No comments

*