Emergenza casa: “Soluzioni possibili”

0
VIAREGGIO – “Risulta emblematica la vicenda degli alloggi sociali del Terminetto e l’incredibile circostanza in cui si sono venuti a trovare alcune giovani coppie che, pur avendo ottenuto l’alloggio come previsto dalla graduatoria del 2013 e dopo varie vicissitudini causate dai ritardi dei lavori e da questione burocratiche, sono riuscite solo adesso ad intravedere una soluzione positiva della vicenda. Purtroppo non si tratta di un caso isolato”. Ad affermarlo è il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle, Giulio Zanni.
“Nel periodo di crisi strutturale che attanaglia anche il nostro comune – aggiunge il candidato – si aggrava sempre più l’emergenza abitativa. Molte sono le persone che non possono permettersi di accedere direttamente al mercato immobiliare perchè i prezzi sono ancora troppo esosi e si trovano costrette a far richiesta di alloggi popolari. In troppi, pur avendone diritto, rimangono senza una casa e tanta è la disperazione. Risulta quindi inaccettabile che alloggi popolari restino vuoti perchè ancora inagibili. Questo succede a Viareggio con tanti, troppi locali destinati ad uso sociale inutilizzati, molti dei quali con lavori da ultimare inevasi da molto tempo.
Per esempio a Torre del Lago si parla di un blocco dei lavori che va avanti da almeno due anni e riguarda due edifici per un totale di venti alloggi di edilizia sociale, costati più di 1,5 milioni di euro. Chi ha amministrato la città in questi anni dove era? Forse era troppo impegnato a promettere poltrone per le numerose partecipate o a spartirsi quello che si poteva ancora arraffare?”. “Chi uscirà vincitore dalle prossime amministrative – conclude Zanni – sarà chiamato a risolvere da subito questa situazione, confrontandosi con ERP, cercando di agevolare le pratiche burocratiche. Dovranno essere applicati l’autorecupero familiare e quella parte della nuova Legge Regionale (n. 41 del 31 marzo 2015) che individua strumenti per realizzare l’agibilità degli alloggi e, vista la situazione economica, bisognerà bussare alla Regione Toscana per ottenere i limitati finanziamenti a disposizione, utili per il completamento delle opere.
Il Movimento 5 Stelle Viareggio intende denunciare all’opinione pubblica questa pesante situazione e chiede, a tutte le forze politiche, un fronte comune per lottare insieme e contrastare l’aggravarsi di questa emergenza sociale”.

No comments

*